La scatolina delle cianfrusaglie



Un’attività che inaspettatamente diverte molto Daniel e Alyssa è quella che io chiamo “la scatolina delle cianfrusaglie“, che è un po’ una variante del cestino dei tesori

Non è altro che una scatolina di cartone, dentro la quale ho messo un po’ di sassolini raccolti al parco dai bimbi, stecchi in legno del gelato, tappi e altri piccoli oggetti “inutili”.
Visto che si tratta di oggetti piccoli, sempre meglio non lasciare bambini al di sotto dei 3 anni a giocarci da soli, ma con voi lì vicino a controllare non ci saranno problemi.
Insomma, sono delle semplici cianfrusaglie, cose che non hanno una funzione e non c’è nessuno scopo specifico in quest’attività… ed il bello è proprio questo!!
Lasciare i bambini liberi di dare loro stessi un ruolo a quegli oggetti, lasciando spazio totale alla fantasia.

scatolina delle cianfrusaglie 02

 

Una volta hanno preso i sassi e li hanno colorati con i pennarelli

disegnare sui sassi

Un’altra volta hanno usato gli elementi come “materiale da costruzione” per dare vita a delle scene/disegni su dei fogli di carta

giochi con la scatola degli oggetti inutili

 

Altre volte non capisco nemmeno io in che modo ci stiano giocando… ma vedo che si divertono e quello è l’importante!

scatolina delle cianfrusaglie

 

scatola cianfrusaglio attività bimbi

2 comments on La scatolina delle cianfrusaglie

  1. Rossana Riefolo
    12 Aprile 2015 at 8:59 (6 anni ago)

    visto che mia figlia conserva TUTTO (chissà da chi ha preso.. ehm ehm!) mi sembra un'ottima idea 🙂

    Rispondi
  2. Rossana Riefolo
    12 Aprile 2015 at 8:59 (6 anni ago)

    visto che mia figlia conserva TUTTO (chissà da chi ha preso.. ehm ehm!) mi sembra un'ottima idea 🙂

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.