Spaghetti di spirulina aglio, olio e peperoncino

Per la serie: “Silvia prova cibi strani”, potevo farmi mancare gli spaghetti di riso all’alga spirulina?

Ovviamente no!

Li ho fatti aglio, olio e peperoncino (e sì, io ci metto pure il parmigiano) perché non volevo coprire il loro colore naturale e ci sono piaciuti un sacco! (Inoltre il condimento ci stava benissimo).

Consistenza morbida e setosa, nessun retrogusto invasivo.
Questa che ho provato io è della marca “Felicia” di cui adoro anche la tipologia di grano saraceno!

Io li ho preparati in modo “light”, proprio per creare un piatto il più possibile sano, limitando la quantità di olio utilizzato, ma vi assicuro che con questo procedimento è risultato più che sufficiente, il sapore si sentiva benissimo!

Per rendere il condimento più denso e cremoso, ho impiegato l’inulina (una fibra prebiotica anch’essa ricchissima di proprietà benefiche che si utilizza per addensare e stabilizzare le preparazioni), ma se non ce l’avete potete benissimo fare senza, utilizzando semplicemente l’acqua di cottura della pasta.

Ricetta spaghetti alla spirulina aglio e olio e peperoncino light

Ingredienti (x 3 persone):

  • 1 pacco da 250g di spaghetti di spirulina (io Felicia)
  • 1 spicchio d’aglio
  • 20 g di olio extravergine di oliva
  • 60 g di parmigiano reggiano
  • peperoncino
  • sale
  • prezzemolo
  • inulina (opzionale)

Procedimento:

  • ho tritato finemente l’aglio e l’ho messo in un contenitore adatto alla cottura al microonde insieme a acqua e sale
  • l’ho messo nel microonde e l’ho fatto cuocere per 1 minuti alla massima potenza
  • ho aggiungo al contenitore anche l’olio, creando quindi un mix di olio, aglio e acqua
  • ho cotto il tutto in microonde per un altro minuto

In questo modo non è servito molto olio per far cuocere e ammorbidite l’aglio!

  • ho messo a cuocere la pasta in abbondante acqua salata (mescolate spesso perchè gli spaghetti tendono ad incollarsi)
  • ho preso mestolo di acqua di cottura che ho travasato in un’ampia padella e ho aggiunto un cucchiaino di inulina e il peperoncino in polvere
  • ho acceso il fuoco e ho fatto sciogliere l’inulina
  • ho scolato gli spaghetti al dente, tenendo da parte l’acqua di cottura e ho terminato di cuocerli (risottandoli) nella padella, aggiungendo man mano acqua di cottura
  • Verso la fine ho aggiunto metà del mix di aglio, olio e acqua che avevo tenuto da parte e ho finito di saltare gli spaghetti in padella fino alla giusta cottura/cremosità
  • Ho impiattato e ho versato su ogni piatto il restante mix di aglio e olio, dividendo la quantità tra i tre piatti
  • Infine ho aggiunto su ogni piatto, 20 grammi di parmigiano.

Benefici della spirulina

Oltretutto ho scoperto che la spirulina, oltre a dare un colore molto figo ai cibi, ha un botto di proprietà benefiche in quanto ricca di omage 3, sali minerali e proteine.
Ecco alcune dei benefici che comporta l’integrazione della spirulina nella propria alimentazione:

  • è antiossidante
  • diminuisce il colesterolo
  • ha proprietà antinfiammatorie
  • può abbassari i livelli di LDL e trigliceridi
  • protegge dall’ossidazione del colesterolo LD
  • può essere molto efficace in caso di anemia
  • aiuta a migliorare la forza muscolare e la resistenza

La spirulina ha inoltre delle proprietà antiage, infatticontiene un’alta concentrazione di sostanze e oligoelementiche contribuiscono a rendere la pelle soda ed elastica. Riduce l’acne, combatte i radicali liberi e rallenta i segni del tempo, come le rughe e la secchezza. 

E oltre a tutto ciò, si tratta anche di un alimento “green”

I primi a scoprirne l’utilizzo in campo alimentare furono gli Aztechi che ne conoscevano le proprietà nutritive e la chiamarono “cibo degli Dei”. Già nel 1974, la Spirulina è stata nominata dalla Conferenza mondiale dell’alimentazione dell’Onu “alimento del futuro”, grazie alle diverse proprietà nutritive che può vantare, e all’alta sostenibilità di coltivazione. La spirulina, per vivere e proliferare, necessita di acque dolci non stagnanti a temperatura di 32-34 gradi e luce. Le serre in cui viene coltivatasono quindi chiuse. L’acqua di falda impiegata per la sua coltivazione è filtrata e purificata.  



Insomma, dopo aver scoperto tutto ciò l’ho comprata anche sotto forma di polvere da aggiungere qua e là nelle future ricette!

…nel prossimo futuro quindi si prevedono sulla nostra tavola diversi piatti verdi/blu

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.