10 modi per risparmiare sulla spesa

“con tutte le cose che ho da fare..mi servirebbe una giornata di 48 ore!”
Spesso abbiamo pensato che il tempo a disposizione non ci basti mai perchè la lista dei doveri si allunga a dismisura quando si diventa genitori, e tendiamo inevitabilmente a dare priorità economiche a quello che serve in primis ai bambini, pensiamo maggiormente a risparmiare per il futuro della famiglia e gli sfizi frivoli che ci leviamo sono sempre di meno!

Ma se pensate a due famiglie con gli identici stili di vita, numero di figli e stessa città state sicuri che una delle due riesce comunque a dedicarsi più piaceri piuttosto che l’altra, sapete perchè?
Perchè per risparmiare tempo e denaro (da investire perciò in qualcosa che ci piace e diverte) bisogna organizzarsi e non lasciare al caso le spese necessarie e quotidiane… come la spesa alimentare!

10 modi per risparmiare tempo e denaro sulla spesa:

1) SCRIVERE UNA LISTA DELLA SPESA: sembra una banalità eppure se non si ha idea di “un menù settimanale tipo” ci si ritrova a girare tra gli scaffali e buttare nel carrello le solite cose senza far caso che possa esserci altro di simile e di qualità ma anche di più economico. In questo modo tra l’altro quasi sicuramente dimenticheremo qualcosa e ci ritroveremo più tardi a doverla acquistare all’alimentari o al bar sotto casa pagando decisamente molto di più di un supermercato!

2) PREPARARE UN MENU SETTIMANALE
Non tutti sono fatti per il menù settimanale. C’è chi trova noioso stabilire in anticipo cosa mangiare durante la settimana, chi non ha voglia di programmare e chi ha paura di non riuscire a rispettarlo.
Ma se l’idea vi piace, il menù settimanale è davvero un OTTIMO metodo per risparmiare sulla spesa, infatti vi permetterà di scrivere una lista davvero precisa e inoltre vi darà modo di pensare fin dall’inizio ad un menù poco costoso che ad esempio preveda l’utilizzo di uno stesso ingrediente per più ricette.

Qui potete scaricare il mio file stampabile per programmare il vostro menù settimanale, e qui quello annuale.
In quest’altro post invece trovate un’idea per un menù settimanale bilanciato per i bambini.

3) I CIBI VANNO “A COPPIA”: inutile prendere formaggi, salumi, carne e pesce perchè magari in offerta e poi dimenticare che vanno accompagnati con un contorno. Così vi ritroverete a continuare nel corso delle giornate successive a tamponare acquistando nuovamente cibi di “rimpiazzo”. Ad ognuno acquistate già la verdura con cui accompagnarlo e vi renderete conto che risparmierete molto tempo evitando le corse veloci dell’ultimo minuto perchè non sapete cosa cucinare.

4) ANDARE A STOMACO PIENO: mai e poi mai fare la spesa poco prima dei pasti quando siete molto affamati. Il vostro cervello automaticamente si concentrerà su cibi già pronti e veloci (per soddisfare al più presto il bisogno) e su quelli più golosi (perchè la vostra salivazione aumenta passeggiando tra gli scaffali ripieni di bontà) destabilizzando la vostra concentrazione su ciò che realmente conviene acquistare e che vi serve per il resto della settimana.

5) CONTROLLATE SEMPRE LA SCADENZA: ricordatevi che le offerte migliori spesso i supermercati le mettono su prodotti a breve scadenza. Sono sicuramente ancora buoni ma prima di farne scorta chiedetevi se avrete occasione di mangiarli. Questo perchè spesso ci facciamo travolgere dall’entusiasmo di aver tra le mani un ottimo affare ma magari non è un prodotto comodo da portare a lavoro o veloce da cucinare. Perciò assicuratevi che ci siano le condizioni ideali per non sprecarlo!

6) COUPON E APP: la tecnologia ci aiuta anche in questo. Potete scaricare le app dei supermercati vicino a voi per dare già un’occhiata alle offerte proposte e spesso acquistando direttamente da li riceverete un ulteriore sconto. Anche i coupon che si scaricano da internet o che trovate sui giornali non sono da sottovalutare, basta prenderci la mano e vedrete poi che sarà tutto più facile e veloce.

7) ACQUISTARE ONLINE: acquistare online in genere comporta un sovrappresso per la consegna a casa ma può counque aiutarci a risparmiare perché abbiamo modo di confrontare comodamente i prezzi dei vari prodotti e scegliere accuratamente cosa comprare.
Senza contare il risparmio in fatto di benzina e tempo.
Inoltre il fatto di vedere il totale prima scritto nero su bianco PRIMA di confermare l’ordine ci da modo sia di renderci conto di quanto stiamo effettivamente spendendo, sia di fare dei cambiamenti dell’ultimo minuto (cosa che non possiamo fare alla cassa del supermercato).

I supermercati o i siti che offrono il servizio di spesa online cambiano di città in città, dovete quindi fare qualche ricerca su google e trovare quelli che servono la vostra zona.

In alternativa, c’è sempre Amazon Pantry.
Da Amazon non è possibile acquistare prodotti freschi, ma c’è una vastissima selezione di prodotti confezionati: pasta, pane, sughi, biscotti, bibite, sottoli, ecc… e ovviamente tutto ciò che riguarda la cura della casa e degli animali come i detersivi, croccantini, scatolette, ecc…

La spedizione di una scatola alimentare costa 4,99€, ma se si mettono nel carrello 5 prodotti di questa lista (cambiano sempre) la spedizione sarà gratuita.

Utile per riempire la dispensa di tutti i prodotti non deperibili, terminando poi gli acquisti con carne, pesce, frutta, verdura e pane fresco nelle piccole botteghe di quartiere direttamente al momento del bisogno.

8) OFFERTE, PROMOZIONI, DISCOUNT: dopo esservi assicurati che non si fanno cattivi a breve termine fate una bella scorta degli articoli che trovate in offerta, soprattutto se si parla di pasta, sughi, biscotti o bibite. Questi solo alcuni esempi di cibi a lunga conservazione che si utilizzano in tutte le stagioni perciò è un investimento che non andrà sprecato.
Inoltre, non scartate a priori l’idea del discount dando per scontato che vendano solo prodotti di scarsa qualità!
Molti discount hanno dei prodotti davvero buoni, spesso prodotti dagli stessi stabilimenti di prodotti di marca… ma che vi permettono di ottenere un risparmio notevole!
Personalmente acquisto molto spesso da Lidl e Eurospin, trovandomi molto bene.

9) BUSTE O CARRELLO DA CASA: negli ultimi anni le buste ai supermercati per portar via la spesa le fanno pagare tutti, e neanche poco! Inoltre sono finissime e di bassa qualità, 9 volte su 10 ci troviamo con la busta rotta prima di arrivare a casa. Perciò meglio comprare un comodo carrello con le rotelle o un paio di quelle buste più rigide e resistenti così da poterle riutilizzare sempre ed evitare di trovarsi a raccogliere per strada tutti gli acquisti.

10) ANDARE DA SOLI: avete la vostra lista, in mano i coupon e in tasca il cell con il codice a barra per lo sconto perciò: non vi servono distrazioni! Andare sole vi aiuterà a non uscire dalla “tabella di marcia” con alimenti richiesti per gola dai bambini sul momento (quando tra l’altro nella lista già sono sicuramente inseriti i loro preferiti) e non perderete tempo a controllare che non abbiamo infilato qualcosa nel carrello di nascosto.

Cosa ne pensate di questi consigli?
Ovviamente non sempre è possibile organizzarsi in modo preciso e rispettarli ma iniziando piano piano a migliorare qualche aspetto riuscirete a trarne numerosi vantaggi.

Salva questo post su Pinterest

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.