Crostata con confettura di Goji

Ho scoperto solo da un paio d’anni le bacche di goji, i frutti miracolosi che da generazioni vengono mangiati nei paesi orientali per mantenersi in salute e vivere a lungo.
Le bacche di goji infatti hanno talmente tante proprietà benefiche da essere considerate quasi una medicina.
In queste piccole bacche rosse ci sono proteine, carboidrati, sodio, calcio, zucchero, fosforo, potassio, manganese, lipidi come omega 3 ed omega 6, magnesio, cromo, vitamine C, E e B1, carotene, amminoacidi, fibre, luteina e germanio. Tutte queste proprietà portano ad innumerevoli benefici per la salute, l’aspetto fisico ed il suo mantenimento. Le bacche di Goji aiutano a tenere sotto controllo il colesterolo, i trigliceridi e la pressione sanguigna, il metabolismo, il tono muscolare e la resistenza fisica. La Vitamina C contenuta nelle bacche di Goji pare sia più elevata di quella presente nelle arance.
Insomma, un alimento magico, di cui comunque è bene non abusare! Bastano infatti 15gr di bacche di goji al giorno per apportare al nostro organismo tutti i benefici sopraelencati.

Se non le avete mai assaggiate e vi state chiedendo di cosa sappiano, vi dico che secondo me hanno un sapore simile all’uvetta, ma sono meno polpose e un pochino più aspre. Comunque a me piacciono molto.

Le bacche di goji vanno in genere consumate crude, ma è possibile anche aggiungerle agli infusi o trasformarle in marmellata.
In casa nostra non mancano mai, Alyssa ne va letteralmente matta mentre Daniel non le ha nemmeno mai volute assaggiare… fino ad oggi, all’interno della ricetta di cui sto per parlarvi!

Crostata con confettura extra di Goji

crostata bacche di goji

Ingredienti

Preparazione della pasta frolla (senza il Bimby)

Prendete il burro e lasciatelo fuori dal frigo finché non raggiunge la temperatura ambiente. Poi tagliatelo a cubetti e mettetelo in una ciotola. Aggiungete lo zucchero e cominciate a lavorare l’impasto con le mani per circa 10 minuti.
A questo punto, aggiungete le uova e mescolate energicamente con un cucchiaio di metallo.
Quando l’uovo si sarà amalgamato per bene, cominciate a versare piano piano la farina facendo attenzione che non si creino grumi.
A questo punto aggiungere il lievito e una bustina di vanillina.

Preparazione della pasta frolla (con il Bimby)

Mettete nel boccale in ordine:uova,burro freddo tagliato a pezzi,farina,zucchero,lievito e vanillina
Impastate 1 minuto e 20 secondi velocità 3
Togliete l’impasto dal boccale,formate una palla e avvolgetelo nella pellicola trasparente. Fate riposare l’impasto così avvolto per almeno 30 minuti in frigorifero,

Preparazione della crostata

Accendere il forno e farlo arrivare a 180°.
Prendete l’impasto dal frigo, stendetelo con il mattarello tenendo da parte un po’ di pasta frolla che vi servirà per fare le strisce.
Rivestite con l’impasto una teglia rotonda imburrata.
Versate ora la confettura di bacche di goji (tutto il barattolo da 220gr) e stendetelo su tutta la superficie aiutandovi con un cucchiario.

bacche di goji ricetta

crostata goji

Come vedete dentro la confettura ci sono anche le bacche intere! Gnam!

Con la pasta frolla rimanente formate delle striscioline allungate e mettetele sopra la crostata creando una griglia.
Infornate e fate cuocere per 30 minuti a 180°.

crostata bacche di goji in forno Una volta cotta fatela raffreddare prima di tagliarla e gustarla!

crostata bacche di goji 2

crostata bacche di goji 3

Il bambino tatuato ha apprezzato, mi ha addirittura detto che sono la campiona di Masceffes (Masterchef) 😀

alyssa mangia bacche di goji

La piccoletta invece dopo essersi spazzolata la crostata è passata alle bacche nella ciotolina 😛

1 comment on Crostata con confettura di Goji

  1. Paola
    13 Marzo 2015 at 10:27 (6 anni ago)

    Queste bacche mi incuriosiscono, ma non le ho mai provate, dovrò rimediare. Salutami Bastianich!

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.