Ho provato HelloFresh! Le box con ricette e cibi freschi già dosati per cucinare.

Se mi seguite sui social o mi frequentate nella vita reale, vi sarete accorti di una cosa: ultimamente mi è ripresa la fissa di cucinare.
Ho ripreso a fare impasti e a cucinare il più possibile piatti “da zero”, sperimentando anche con ingredienti nuovi e “strani”.

Questo ovviamente l’algoritmo lo sa e mi propone continuamente contenuti e pubblicità a tema ovunque io vada.
In questo caso erano settimane che Facebook continuava a farmi spuntare tra un post e l’altro, le sponsorizzate di Hello Fresh… ma secondo voi io sono così condizionabile da farmi convincere dall’insistenza di una pubblicità?
Ovviamente sì!
Perciò ecco arrivare alla mia porta il mio “kit per ricette a domicilio”

Hello Fresh: box con ricette e ingredienti – la mia recensione

Esatto, ho scritto “ricette” a domicilio e non “cibo”, perchè quelli che ti arrivano a casa non sono piatti pronti ma tutto il contrario: ogni “kit” contiene tutti gli ingredienti per preparare una ricetta da zero… partendo dal lavaggio delle verdure!

Comunque partiamo dall’inizio:
Per prima cosa mi sono iscritta al sito, ho selezionato il numero di ricette a settimana da ricevere (nel mio caso 3 pasti, per 2 persone) e ho pagato.

A quel punto ho potuto sfogliare e scegliere le ricette della settimana!

Le ricette si possono filtrare per categorie, per tempo di preparazione o per calorie, in questo si riesce facilmente a trovare i piatti più adatti alle proprie esigenze.
La scelta spazia da piatti più golosi e altri più “healthy” e leggeri.


C’è da dire comunque che tendenzialmente i piatti non sono particolarmente dietetici, ma nella categoria “conta calorie” potremo trovare le ricette da 700 kcal o meno.

Le proposte cambiano ad ogni settimana e tra quelle disponibili in quei giorni ho scelto:
– Tacos con polpette alla salsa hoisin
– Club Sandwich al salmone
– Cous Cous perlato funghi e salsiccia

In pratica, cose piuttosto semplici e nulla che volendo non sarei stata in grado di prepararmi da sola, ma a parte che erano i piatti che mi ispiravano di più tra le varie proposte disponibili, come prima prova non volevo complicarmi troppo la vite e in più ero curiosa di vedere in che modo me li avrebbero fatti preparare.

Dall’app ho potuto monitorare lo stato della spedizione e nel giorno stabilito è arrivato il pacco!
All’interno ho trovato 3 sacchetti numerati (uno per ogni ricetta) e le schede delle 3 ricette con il procedimento spiegato passo passo.

I piatti che ho preparato

Ho deciso di iniziare con i tacos con polpette all’orientale!

I passaggi della ricetta si possono seguire leggendoli sulla scheda fornita nel pacco o tramite l’app (queste sono due schermate d’esempio se si legge la ricetta sull’app):

Ho seguito tutti i passaggi alla lettera, utilizzando solo gli ingredienti trovati nel pacco (+ olio, sale e pepe che abbiamo già tutti in dispensa) e ogni volta che pensavo “mmmhh… ma io qui farei diversamente” o “oddio, ma così tanto? Io ne metterei meno” o “ma questa spezia mi piacerà??” zittivo quella vocetta nella testa e continuavo a fidarmi delle indicazioni e delle dosi scritte sulla ricetta.

Molto utile trovare il mix di spezie già preparato e confezionato nella giusta dose!

Ebbene… il risultato è stato OTTIMO!!
Ogni sapore era quello giusto nelle quantità giuste. Tutto bilanciatissimo!
La salsina hoisin ha dato alle polpette un sapore unico e anche il panko (al posto del pan grattato) le ha rese diverse dal solito.

Le quantità erano piuttosto abbondanti, infatti invece che in 2, ci abbiamo mangiato in 3 visto che anche ad Alyssa piacevano.
Lei però ci ha aggiunto sopra pure un po’ di riso al curry che avevo preparato come accompagnamento extra… e devo dire che non ci stava per niente male!

Il giorno seguente è toccato ai club sandwich al salmone.

Il pane in questo caso l’ho trovato già confezionato e per fortuna anche il salmone non era da pulire, ma il resto (spezie e insalata comprese) erano da lavare bene perché sembravano appena tirate su dalla terra!
Uno sbattimento in più certo, ma sintomo della genuinità dei prodotti.

Anche in questo caso ho fatto diverse scoperte che mi torneranno utili in futuro, come l’ottima salsa yogurt di accompagnamento, realizzata in modo diverso da come la facevo di solito!

Promemoria: nella salsa yogurt la scorza di limone, il succo di limone e l’aneto ci stanno benissimo!

Ma la scoperta principale sono state queste carotine!
Semplici carote, tagliate a bastoncino e insaporite con olio, sale e pepe prima di essere cotte in forno (o friggitrice ad aria, nel nostro caso).
Un accompagnamento spettacolare che è entrato ufficialmente a far parte della mia cucina abituale.

Una volta finite tutte le preparazioni, ho assemblato i sandwich (ne sono venuti fuori due porzioni belle abbondanti!)

E alla fine ecco il risultato!
Purtroppo mi si sono un po’ rotti perché uno dei passaggi non l’ho seguito alla lettera… e cioè, invece di tagliare il pane a triangoli PRIMA di tostarlo, l’ho fatto dopo…

In ogni caso erano strabuoni

L’ultimo piatto da provare era il cous cous con funghi e salsiccia.

Il cous cous è un piatto che faccio spessissimo, ma utilizzo sempre quello fino a cottura rapida.
Hello Fresh invece mi ha portato a cimentarmi con quello perlato, una varietà con chicchi grandi (assomiglia molto alla fregula sarda) e che si cuoce lentamente come un risotto.

Ho iniziato lavando e tagliando il porro e già lì mi stavano venendo i dubbi: ma davvero devo metterci tutto questo porro??
Ma anche stavolta ho tirato dritto e mi sono attenuta alle indicazioni, spadellando tutto il porro richiesto.

I funghi che mi sono ritrovata a cucinare erano i funghi più sporchi di terra che abbia mai visto in vita mia.
D’altra parte sono abituata a comprare quelli belli e puliti del supermercato.
Questi evidentemente erano stati appena presi dalla fungaia, perché era chiaro non avessero subito nessun trattamento.

Anche in questo caso, da una parte c’è stata la “scomodità” di dover fare il lavoro di pulizia personalmente… dall’altro la soddisfazione di averci messo davvero del mio e la consapevolezza di utilizzare una materia prima super genuina.

Se proprio devo dirla tutta… è stata anche la prima volta che ho utilizzato l’origani fresco! Avendo sempre e solo utilizzato quello in polvere, non sapevo nemmeno che aspetto avesse!
Ma devo dire che la differenza di sapore si è sentita… perciò credo che sarà un’altra voce che si aggiungerà alle mie abituali liste della spesa!

Ho continuato a seguire la ricetta passo dopo passo, aggiungendo ogni ingrediente solo al momento giusto,

Il risultato?
Strepitoso! Un sapore intenso e avvolgente, da gustare fino all’ultimo chicco.

L’aspetto? Praticamente identico all’immagine originale!

Conserverò la ricetta con cura perché questo va assolutamente rifatto!

Conclusioni

Aspetti positivi:

  • Packaging attento all’ambiente (confezioni prevalentemente in carta), attivi e attenti riguardo la sostenibilità!
  • Alimenti freschissimi e di qualità
  • Prezzo giusto
  • Tutte e tre box mi hanno portata in qualche modo ad uscire dalla mia “confort zone”, spingendomi a provare cose nuove, sia dal punto di vista degli abbinamenti che delle preparazioni.
  • Il fatto di ricevere tutti gli ingredienti necessari (compresi quelli più particolari) direttamente a casa e perfettamente dosati ci risparmia la “fatica” di doverli andare a reperire singolarmente ma soprattutto ci evita di comprarne più del dovuto, visto che a volte per poter usare una piccola quantità di un ingrediente siamo costretti a comprarne una confezione intera (e magari lasciamo perdere perché non siamo sicuri che quella cosa ci piacerà e vorremo usarla ancora).
  • Mi è piaciuto preparare i piatti con le mie mani, ma allo stesso tempo essere guidata e aiutata ha reso l’esperienza meno stressante, lasciando spazio solo al divertimento e alla soddisfazione finale.
  • I piatti sono semplici e realizzabili in poco tempo, ma allo stesso tempo aggiungono anche qualcosa di inaspettato.
  • Si imparano ricette che poi si potranno riprodurre in autonomia con la sicurezza del risultato.
  • I piatti finiti risultano effettivamente molto gustosi!

Aspetti negativi:

  • È necessario abbonarsi. Ok, ci si può disiscrivere anche subito dopo essersi abbonati, ma risulta scomodo e macchinoso. Preferirei poter acquistare anche solo per una volta senza dovermi impegnare per un periodo prestabilito.
  • Bisogna effettivamente cucinare, quindi prendersi del tempo per farlo e godersi il momento. Non adatto quindi a chi ha pochissimo tempo o cerca piatti pronti da scaldare.
  • Non si possono vedere le info complete delle ricette prima di aver pagato.
  • Sito/app migliorabili: ho trovato poco intuitiva la navigazione in generale. Ad esempio non capivo se mi avesse automaticamente selezionato delle ricette per le settimane successive e quindi impostato l’ordine o no… ma anche altre funzioni mi sono sembrate poco chiare e intuitive.
  • Le combinazioni degli ingredienti tendono un po’ a ripetersi nel tempo (tacos, polpette, pinsa, patate, carote, cous cous…) Mi piacerebbe trovare più varietà.
  • Totale mancanza di ricette dolci.
  • Poche ricette light adatte a chi segue un regime dietetico controllato

Giudizio finale

In conclusione cosa ne penso di HelloFresh?
Per quanto mi riguarda, per quanto migliorabile sotto alcuni aspetti, la mia esperienza è stata positiva, perciò mi sento di promuoverlo!

Al momento ho deciso di non rinnovare l’abbonamento anche perché ho altre cose in mente da provare e non avrei il tempo per tutto, ma non escludo affatto di riattivarlo in futuro per mettermi alla prova con altre ricette!

Inoltre può essere anche un’idea regalo originale da far recapitare ad amici o famigliari appassionati di cucina e buon cibo!

Spero di avervi aiutato a capire meglio il funzionamento di questo servizio e a decidere se possa fare o meno al caso vostro!
Per qualsiasi altra info, vi lascio il link al sito ufficiale: http://www.hellofresh.it

*Questo post NON è sponsorizzato*

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.