Letture animate: come leggere per far prendere vita ai libri! (8 video a cui ispirarvi)

Uno dei regali più belli che possiamo fare ai nostri figli è quello di rendere fin da subito i libri parte della loro quotidianità.
Leggere ai nostri bambini ci permette di stabilire e rafforzare il rapporto che abbiamo con loro e ci offre tante occasioni di dialogo, ma anche di divertimento!

Infatti alcuni libri sono pensati, più che per raccontare… proprio per intrattenere! Purché li si legga nel modo giusto…

Cosa sono le letture animate

Per “lettura animata” si intende un modo di leggere i libri che coinvolga attivamente il bambino, non fermandosi quindi alla semplice lettura del testo ma creando una sorta di “spettacolo” intorno alla storia, interpretando i personaggi in modo teatrale, fermandovi a fare domande al bambino, leggendo la storia cantando o accompagnandola con degli strumenti musicali, ecc… diciamo che dipende anche molto dal tipo di libro, perché non sono tutti uguali e ad ognuno si adatterà più uno stile piuttosto che un altro.

In ogni caso non esiste un solo modo per animare una storia e potete sbizzarrirvi nel modo che preferite.

Mettendo in pratica questo metodo di lettura, anche libri i libri più semplici possono diventare fonte di grandissimo divertimento!

Sul canale Youtube ogni tanto pubblico video delle lettura animate che faccio con Alyssa e vedo che vengono molto apprezzati, tant’è che spesso ricevo email di genitori che mi dicono di aver acquistato quei libri dopo aver visto i nostri video e che i loro bambini si divertono a farseli leggere e rileggere!
Infatti il bello delle letture animate è che non ci si stanca di ascoltarle dopo la prima volta, perché ogni volta possono essere diverse, basta cambiare il modo di interpretarle!

La parola d’ordine comunque è solo una: divertirsi!
Quindi scioglietevi e lasciatevi andare e le idee verranno da sole.

Qui sotto comunque vi lascio i video già pubblicati che potete far direttamente vedere ai bambini e che potete usare per prendere spunto per le vostre lettura animate!

Mio! Mio! Mio!

La storia parla di un uovo conteso tra vari animali, ognuno dei quali ne reclama la proprietà!
I vari animaletti se lo sottraggono a vicenda finché alla fine l’uovo si schiude, rivelando che non conveniva molto il fatto di volerlo tenere per sè!

In questo caso l’ho letto utilizzando questi semplici occhietti che si applicano alla mano per trasformarla in un personaggio parlante e ho usato questo semplice espediente per interpretare i vari personaggi

Link per l’acquisto

Non aprire questo libro (Serie di 3 libri)

La serie di “Non aprire questo libro” è quella che si adatta meglio alla lettura animata, perché il personaggio stesso del libro, pagina dopo pagina, cerca di convincerti a smettere di sfogliare il suo libro.
Se lo leggessimo in modo normale sarebbe comunque carino… ma il massimo del divertimento lo otteniamo se noi genitori ci mettiamo dalla parte del mostriciattolo del libro e cerchiamo di convincere in tutti i modi i bambini a smettere di leggere… inscenando quindi una finta lotta tra noi, che lo vorremmo chiudere, e loro che vogliono arrivare fino alla fine.

Fino ad ora sono usciti 3 libri di questa serie e ci sono piaciuti molto tutti e tre!

Link per l’acquisto

Non aprire questo libro
Non aprire questo libro ti prego
Non aprire questo libro sul serio

Ed ecco i nostri video

Non aprire questo libro

Non aprire questo libro, ti prego!

Non aprire questo libro, sul serio.

Manuale AntiStreghe

Un libro in rima molto divertente che in ogni pagina ci dà l’occasione di fermarci a chiedere al bambino cosa ne pensa e cosa farebbe lui al loro posto.
Verso la fine però ha una pagina veramente interattiva, in cui c’è bisogno del nostro aiuto per far compiere la “magia”.
Infatti ad un certo punto abbiamo l’occasione di schiaggiare la strega!
Per farlo bisogna chiudere forte forte il libro e poi avere l’accortezza, senza farsi scoprire dal bambino, di aprire la pagina successiva… in cui troveremo la strega schiacciata!

Link per l’acquisto

Mini omini nei libri illustrati

Un altro modo in cui potete usare in modo “animato” un libro, è quello di ritagliare delle piccole sagome da far “vivere” all’interno delle illustrazioni!
Per farlo però servono libri con illustrazioni molto dettagliate.
NE ho già parlato in passato in questo blog, ma ve lo mostro ancora meglio in questo video

Posso guardare nel tuo pannolino?

Questo è un altro libro che i miei figli mi hanno chiesto di leggere decine e decine di volte!
L’avevo preso come supporto alla necessità di togliere il pannolino, ma anche anni dopo averlo ormai tolto, mi chiedevano ugualmente di leggerlo!
In effetti l’idea di poter aprire i pannolini dei personaggi e commentare la cacca al loro interno è decisamente divertente.
In questo video lo abbiamo incluso nel nostro gioco con la bambola. In questo caso era la bambola a dover imparare ad usare il vasino e noi le leggevamo il libro per convincerla. Lo abbiamo fatto proprio per “convincere” una bambina di nome Alice a togliere il pannolino… ed ha funzionato!
Potrebbe essere una buona idea da copiare se dovete convincere i vostri bimbi ad usare il vasino… perché se saranno loro ad insegnarlo a qualcun altro (una bambola) poi potrebbero essere più portati a provarci loro stessi!

Link per l’acquisto

Un libro pieno di mostri!

Un libro per esorcizzare la paura dei mostri… affrontandoli con coraggio!
Dietro ogni pagina si scoprono mostri brutti, pericolosi e puzzolenti! Ma i piccoli lettori riusciranno a trovare il coraggio per affrontarli tutti… fino all’ultima spaventosa sorpresa pop-up!
Per rendere la lettura ancora più interattiva, possiamo usare gli oggetti che ci vengono consigliati all’inizio: mascherina, molletta, tappi per le orecchie, stivali di gomma, guanti!

Link per l’acquisto

Che ne dite di queste idee?
Conoscete altri che si prestano a fare delle letture animate? Se sì, scriveteli nei commenti!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.