Spazzolino elettrico – a che età si può iniziare ad usare?

Quando iniziare a lavare i denti ai bambini

L’igiene orale è fondamentale per la salute e l’aspetto estetico della bocca anche nei bambini più piccoli ed anche se i denti da latte sono destinati a cadere dobbiamo prendercene cura in modo preciso e scrupoloso per avere gengive sane e forti pronte ad accogliere la dentatura adulta.


Gli esperti consigliano dall’inizio dello svezzamento di pulire quotidianamente non solo i primi dentini ma anche massaggiare le gengive con una garza adatta per alleviare il dolore e il gonfiore dovuto all’uscita stessa dei dentini, pratica utile anche per allontanare i batteri dal cavo orale.

Scegliere il primo spazzolino

Per i primi dentini si consiglia uno spazzolino con setole morbide e un dentifricio senza fluoro e per evitare che il bimbo sia contrario a queste pratiche di pulizia che potrebbe non gradire, fin da subito trasformate anche questo in un momento di gioco.

Fatelo insieme davanti allo specchio, sorridendo e facendo smorfie buffe, trasformatelo in un momento di coccole e soprattutto inseritelo categoricamente nella routine. 

I bambini sono abitudinari e prima inizierete a farlo con costanza e prima lo accetteranno senza storie, se al primo capriccio cedete o se siete i primi a non dargli importanza e lo dimenticate perchè magari i dentini sono ancora pochi, nella sua testa si instaurerà il pensiero che non è necessario come lavarsi le mani prima di mangiare o cambiare il pannolino, ma che lavarsi i denti è un’azione che può anche non essere fatta.

Ci sono tanti “porta spazzolini” per bambini dotati di una clessidra che misura il giusto tempo da dedicare alla pulizia dei denti.
E’ molto divertente vedere la sabbia scorrere e uno stimolo in più per i bambini a non “imbrogliare” nei tempi di spazzolatura, provateci!

Spazzolino elettrico e bambini – quando iniziare

Dai 3 anni si può iniziare ad utilizzare lo spazzolino elettrico e spiegare anche meglio a parole l’importanza di un’igiene orale accurata.
Sono tante le marche in commercio che hanno creato spazzolini con cartoni animati e super eroi proprio per invogliare i bimbi a praticare una pulizia costante, potete provare a sfruttare questa caratteristica ma non è una cosa necessaria.

Mantenendo sempre in questa età uno spazzolino dalle setole morbide può essere bello e utile andare insieme a scegliere quale spazzolino voglia usare, coinvolgere i bambini e responsabilizzarli nelle scelte ha un effetto benefico sulla loro autostima e sull’interesse poi di svolgere una determinata azione perchè se ne sentono più partecipi.

Tra i 5 e i 7 anni i bambini iniziano a cambiare i denti da latte con quelli definitivi, e con la crescita e lo sviluppo della bocca c’è bisogno di rinnovare anche lo spazzolino, passando da un prodotto tipicamente baby a uno transitorio prima di quello adulto.

Una sorta di spazzolino elettrico avanzato sempre con setole morbide ma con una testina simile a quella dell’adulto.

Le gengive e i denti stessi in questa fascia d’età sono già soggette a forti sollecitazioni perciò è meglio massaggiarle e spazzolarle con delle setole meno dure.

Una volta che i denti da latte saranno caduti tutti si può passare a uno spazzolino elettrico come quello dell’adulto.

Ormai a quest’età se hanno sempre mantenuto costanza nell’igiene orale i bambini saranno dei veri esperti della pulizia, bisognerà solo monitorare la durata del lavaggio dei denti per non farli prendere dalla fretta o dalla pigrizia.

Anche con lo spazzolino elettrico si può continuare ad usare la clessidra per regolarsi con il tempo ma molti spazzolini elettrici hanno già un timer incorporato che attraverso suoni e vibrazioni ci indicano quando cambiare arcata da spazzolare e quando si può terminare il lavaggio.

Come lavare i denti correttamente

  • Il movimento deve essere sempre verticale: dalla gengiva verso il dente
  • Spazzola accuratamente anche l’interno della dentatura e la parte posteriore
  • Passa le setole anche negli spazi interdentali 
  • Spazzola delicatamente anche la lingua e l’interno delle guance, aree in cui si depositano i batteri.

Usare il filo interdentale

Anche spazzolando i tuoi denti alla perfezione, alcuni punti interdentali sono impossibili da raggiungere, per questo è consigliato usare il filo interdentale

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.