La regola del corriere (e di come l’ho fregata)



la regola del corriere

Se vi capita di ordinare spesso da internet, sicuramente conoscete “la regola del corriere”. Quella legge fisica che fa sì che il corriere passi esattamente nel lasso di tempo in cui ci si allontana da casa.
Gli scienziati stavano giusto studiando questo fenomeno quando, per caso, hanno scoperto le onde gravitazionali.
Le regole che influenzano la regola del corriere invece, restano tuttora un mistero.
Beh, oggi sono riuscita a sovvertire le leggi dell’universo e ve lo racconto:

So che oggi deve venire il corriere, ma io devo anche andare ad iscrivere Alyssa alla materna.
Ci penso: esco o non esco, esco o non esco?
Va beh, la scuola in fondo non è lontana, anche se sono a piedi non ci metterò tantissimo. Me la rischio!
Arrivo alla scuola e “ah, deve iscrivere la bambina? Sì, però non deve farlo qui, deve andare in segreteria”
Segreteria che NON è all’interno della scuola stessa, ma precisamente IN CULONIA.
Chiedo come ci si arrivi:
“hai presente la ragioneria?”
“no”
“Il negozio…”
“no”
“La pizzeria…”
“no”

Ok metto l’indirizzo nel navigatore che facciamo prima.
2,8 km, va beh inizio a camminare. Cammino cammino. Cavolo, mi sono scordata il braccialetto fitness, stavolta facevo un bel punteggio!
Arrivo, iscrivo, riparto verso casa!
Ormai il corriere l’ho perso di sicuro ma almeno l’ho iscritta a scuola!

Entro in casa, mi tolgo il panda-cappotto e DRIIIIN “Ho un pacco per Silvia!”

Non ci posso credere! La regola del corriere ha fallito! Non era mai successo.
In compenso, mi sono appena ricordata di essermi dimenticata di lasciare, insieme al modulo di iscrizione, anche la foto di Alyssa (che richiedevano) quindi mi toccherà tornarci ma per oggi continuerò a sentirmi fortunata!
E soprattutto, la pizza fritta che mi sono mangiata a pranzo era ampiamente giustificata

E cosa c’era in questo pacchetto?? Un pensierino per tutti ^^
In realtà dovevano essere dei regali per S.Valentino e arrivare venerdì, ma visto che venerdì sono stata tutto il giorno a casa, in accordo con la regola di cui sopra, il corriere non è passato.

regali per tutti

Ps: il panda-cappotto è questo 😀

panda cappotto

 

1Pingbacks & Trackbacks on La regola del corriere (e di come l’ho fregata)

  1. […] – Diario di una 18enne: Silvia VS la palestra – Il secondo figlio – La regola del corriere […]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.