Desideri all’asta: Compra un desiderio e salva una bambina

desideri allasta sposebambine amnesty international

Dal 18 novembre al 16 dicembre torna Desideri all’asta, l’asta benefica online su ebay.it a favore della campagna “Mai più spose bambine” di Amnesty International in cui situazioni straordinarie, oggetti rari o unici, che altrimenti il denaro non potrebbe comprare, vengono battuti all’asta per un unico, grande desiderio: un mondo in cui i diritti umani siano alla portata di tutti.

Un’iniziativa che riscuote un grande successo, grazie al coinvolgimento e al sostegno dei tanti personaggi del mondo dello spettacolo, della musica, della cultura e dello sport che negli anni generosamente hanno donato un loro oggetto – abiti o accessori indossati in occasioni speciali, strumenti musicali e proprie opere – oppure hanno messo a disposizione un po’ del loro tempo per incontrare il vincitore dell’asta.

Di che si tratta? Dall’apposita pagina ebay dedicata all’iniziativa, sarà possibile partecipare a delle aste per comprare non dei comuni oggetti, ma dei “desideri”, come un aperitivo con Claudio Santamaria, la camicia indossata da Ligabue per il primo servizio fotografico di Buon compleanno Elvis (realizzato da Guido Harari) accompagnata da una fotografia di Luciano con dedica personalizzata e il giubbotto autografato portato da Fedez nel video di 21 grammi sono solo alcuni degli esclusivi premi di questo primo lotto.

I fondi raccolti, andranno a sostegno della campagna “Mai più spose bambine” contro i matrimoni precoci e forzati, per realizzare un cambiamento positivo nella vita di donne e bambine per cui non c’è libertà, non c’è giustizia, non ci sono diritti umani.

mai-piu-spose-bambine-amnesty-international

Sono infatti, 13.5 milioni di ragazze che ogni anno nel mondo sono costrette a sposarsi prima dei 18 anni con uomini molto più vecchi di loro: 37 mila bambine ogni giorno alle quali, di fatto, viene negata l’infanzia. Isolate, tagliate fuori da famiglia e amicizie e da qualsiasi altra forma di sostegno, perdono la libertà e sono sottoposte a violenze e abusi.
Molte di loro rimangono incinte immediatamente o poco dopo il matrimonio, quando sono ancora delle bambine.

L’asta è organizzata in quattro lotti di premi, ognuno disponibile per una settimana e a me sembra davvero un bel modo per contribuire a questa causa, regalando a noi stessi qualcosa di speciale e alle bambine qualcosa di ancora più speciale: la propria infanzia.

Date un’occhiata sia alle aste su e-bay di Amnesty International per vedere se c’è qualcosa per cui partecipare e alla pagina facebook dell’iniziativa Desideri all’asta

Date dei lotti:

           I lotto —> 18-25 novembre

·          II lotto —> 25 novembre – 2 dicembre

·          III lotto —> 2-9 dicembre

·          IV lotto —> 9-16 dicembre

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.