Recensione Skylanders Superchargers

A giugno nella nostra casetta sono approdati per la prima volta gli Skylanders, nella versione Trap Team, ed è stato subito amore perché questo gioco è riuscito ad appassionare sia noi grandi (gamer da una vita) che Daniel (piccolo nerd in erba) 😀
E’ un gioco con cui mi sono sentita di farlo giocare con tranquillità senza paura che potesse incappare in qualche contenuto non adatto alla sua età. Non ci sono parolacce, non c’è sangue, non ci sono nemmeno morti (i supercattivi vengono catturati e si trasformano in buoni da poter poi comandare, mentre i mostriciattoli minori “spariscono in un puff”), è pieno di enigmi ingegnosi, messaggi positivi e poi è bellissimo essere catapultati in un quel mondo fantastico tutto da esplorare e scoprire.
Ci sono anche dei minigame di logica molto carini che il bambino può risolvere solo se si impegna a ragionare.

E’ diventata anche una bella occasione per passare dei momenti padre-figlio… era bello vederli giocare insiemee condividere una passione e piano piano la nostra collezione è aumentata… ma il bello è che si trovano facilmente usati e tutti gli Skylander delle versioni vecchie sono compatibili con quelle successive perciò siamo riusciti a trovarne alcuni (nuovi) anche a 2 euro!

collezione skylanders

Insomma, si vede che a parlare è un’appassionata di videogiochi, ma se non lo siete e vi state chiedendo se questo gioco che vostro figlio vi sta chiedendo in tutte le lingue del mondo di comprargli sia davvero adatto ad un bambino, potete credermi che lo è!

Inoltre come ho sempre detto, se ad un bambino vengono offerte delle alternative e viene stimolato a 360° non diventerà dipendente dai videogiochi. Con Daniel non devo nemmeno insistere perché ci si stacchi…dopo un po’ smette da solo e spesso preferisce mettersi a giocare con le statuine come normali pupazzetti invece di vederli muovere nello schermo.

Dopo aver recuperato anche uno dei vecchi capitoli (Giants) siamo finalmente entrati in possesso dell’ultimo uscito: Skylanders Superchargers!

skylander superchargers starter pack

skylanders superchargers

La grande novità di questo capitolo è la presenza dei veicoli che proprio come gli Skylanders potremo manovrare all’interno del gioco posizionandoli sull’apposito portale insieme ad uno Skylanders che vi si metterà alla guida.
Combinando veicoli e Skylanders dello stesso elemento si otterrà un bonus (la super carica!).
Ci sono veicoli di terra, d’aria e d’acqua e alcuni luoghi delle Skylands (il mondo degli Skylanders) saranno accessibili solo alla guida di uno specifico tipo di veicolo.

Nello Starter Pack abbiamo trovato un veicolo di terra (Hot Streak) che è una vera macchinina con le ruote che girano e con cui si può giocare anche in “real life” e due Skylanders (Stealth Elf dell’ elemento vita e Spitfire dell’elemento fuoco) che già da soli comunque basterebbero per completare le missioni principali del gioco.
Ma ovviamente so benissimo che molto presto la collezione comincerà ad ampliarsi (hai sentito Babbo Natale???)

skylander superchargers

skylander superchargers carte personaggi

Per quanto riguarda la grafica, sulla Playstation 4 è ulteriormente migliorata rispetto a Trap Team (in cui era già molto bella e curata), con texture ancora più definite eombre/riflessi migliorati.
Oltre alla modalità storia poi ci sono in aggiunta anche le gare, ben fatte e divertenti.

Abbiamo appena iniziato l’avventura, quindi la maggior parte delle cose sono ancora tutte da scoprire… quello che è sicuro è che Kaos si beccherà un’altra bella lezione dai sottoscritti padroni dei portali 😉

Il gioco è disponibile per tutte le console e in esclusiva per i dispositivi Nintendo sono disponibili dei personaggi speciali tratti proprio dai classici Nintendo (Bowser e Donkey Kong) che potranno essere utilizzati anche come Amiibo.

Qualche immagine “in game”

skylanders-superchargers-screen-1

208769_screenshot_02_l

SSC_Cloud-Breather-Dragon-L

202677_screenshot_03_l

1Pingbacks & Trackbacks on Recensione Skylanders Superchargers

  1. […] Team (di cui ho parlato QUI) e da quel momento non ci siamo più fermati, passando a Superchargers (di cui ho parlato QUI) e recuperando anche tutti i capitoli […]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.