Un gran mix di cose fatte, viste, lette e comprate



Finalmente domenica, questo vuol dire che è l’ultimo giorno della mia sfida senza carboidrati!! Prima di iniziare non pensavo che ce l’avrei fatta davvero… ma come sempre ho dimostrato che se una cosa la si vive più come un gioco che come un sacrificio, tutto diventa più semplice.

Oggi qui giornata all’insegna del fancazzismo. I bimbi hanno giocato in casa tutta la mattina (e chi ci prova ad uscire con sto caldo?), ora dormono e mentre il marito gioca alla playstation io sono un po’ davanti al pc a sgranocchiare pistacchi e a scrivere un po’ di cose a caso interessanti che ho fatto/comprato/visto negli ultimi giorni!

Allora, al ritorno dall’isola d’Elba sono andata per 15 giorni alla casa al mare di famiglia, in un paese vicino Roma che si chiama Passoscuro, che dal nome può sembrare il villaggio delle tenebre e in effetti di notte ci assomiglia abbastanza 😀 Pur essendo un paese di mare, non c’è la classica movida notturba e a parte un po’ di gente intorno alle gelaterie non c’è un granché.

Visto che non amo il mare, i bimbi li mandavo in spiaggia insieme ai nonni e al papà. Questa infatti è la mia abbronzatura dopo oltre 2 settimane di mare

silvia lonardo cose da mamme 2
E mentre loro erano al mare a faticare divertirsi, io me ne restavo tranquilla e SOLA a casa per quelle 2/3 orette la mattina e 2 il pomeriggio…e quando mi ricapita??
Ne ho approfittato per fare un po’ di cosette….

1) ho ripreso a scrivere un romanzo che avevo abbandonato a se stesso. Stavolta lo finirò, troverò un editore e diventerò una scrittrice famosa, me lo sento 🙂 Per i curiosi….non è un libro a tema “mamme”, ma un giallo! Niente di serioso però eh…anzi!

2) A Passoscuro non ci sono negozi, ma durante una delle brevissime parentesi in cui riuscivo a collegarmi ad internet dal cellulare, sono andata su Amazon e mi sono comprata un gioco per Nintendo3Ds che mi è arrivato a casa pochi giorni dopo: Animal Crossin New Leaf! (l’avrete già visto se mi seguite su Instagram)
Lo adoooooro! E’ estremamente rilassante, perchénon è possibile morire e non bisogna sconfiggere nessuno…è un simulatore adorabile di città, in cui noi abbiamo il ruolo sia di abitante che di sindaco.
Mi diverto un sacco a mandare lettere idiote agli altri abitanti e poi vedere cosa mi rispondono. Ho anche convinto un mio amico a comprarselo e ora che sono di nuovo a casa con internet ci veniamo a trovare nelle rispettive città *_*

animal crossing new leaf

A volte un abitante ti chiede di insegnargli un nuovo saluto…. tipo Gracido…potevo dargliene uno normale? 😀 Tanto i bimbi non ci giocano e comunque sanno leggere, e così io combatto la nostalgia di Roma 😉

animal crossing mortacci tua

 

Questa invece è la bellissima bandiera che ho disegnato per la mia città (la città l’ho chiamata Kinderin :P)
L’avete riconosciuta? E’ la mitica cacchina di Arale! Quella lì sotto invece sono io…Aria. Finalmente ho potuto mettere questo nome a qualcuno…per la piccoletta me l’avevano bocciato 🙁

 

bandiera cacca arale animal crossing

3) Ho scoperto che nonostante tutto l’esercizio fatto sul povero Daniel, le mie doti da parrucchiera continuano a non migliorare affatto.

frangetta orribile

 

4) Mi sono fatta perdonare regalandole gli anellini dei Magiki…a sta smorfiosetta che già vuole mettersi gingilli e trucco “mamma brillantiniiii!”

anellini magiki

 

alyssa e anellini magiki

5) Non avevo internet nè tavoletta grafica….ma avevo voglia di vignettare, così un paio le ho fatte a mano, con i pennarelli dei bambini 😀
Eccone una. Si vede che sti 4kg che ho preso mi hanno un po’ traumatizzata?? Le ultime vignette sono tutte a tema ciccia XD

vignetta a mano culo grasso

6) Siamo andati avanti con lo spannolinamento….con scarsi risultati (resta sempre il grosso MA dell’altro post)…ma non mollo!!

collezione di mutande bagnate

 

7) Ho fatto scoprire ai bambini 2 film della mia infanzia: Casper e Oliver & Company.
E’ stato un piacere anche per me rivederli 🙂 Durante Casper, Daniel si è un po’ spaventato…eravamo sul lettone e si nascondeva sotto il lenzuolo guardando con un occhio solo che sbucava da un buchino. Alyssa invece non ha mai distolto lo sguardo e non ha fatto una piega di fronte ai fantasmi urlanti.
In compenso ha paura dell’orologio di Cenerentola quando batte la mezzanotte 😀

oliver&company film

film casper

7) Come vi dicevo, a Passoscuro è un po’ un mortorio…ma a due passi c’è Ladispoli, decisamente più viva e mondana.

Siamo capitati lì una sera in cui c’era uno spettacolo e delle bancarelle… e in una di queste bancarelle ci ho praticamente lasciato gli occhi e ancora mi pento di non aver comprato più cose.
In pratica c’era questo ragazzo che vendeva UNA MONTAGNA di giocattoli anni ’80/’90 a due soldi…videogame, vecchie console, fumetti…. praticamente il paradiso dei nerd nostalgici come me!
Ho preso a Daniel un pupazzetto di spiderman fighissimo a 3 euro (era un sacco che gliene cercavo uno ma li trovavo sempre sopra i 20€) e uno Skylander… Mi ha frenato dal dilapidare tutti i miei risparmi a quella bancarella il fatto che con i bimbi non potevo concentrarmi con calma come avrei voluto… forse meglio così 😛

shut up and take my money

 

8) Nelle ore notturne ho letto un libro: La solitudine dei numeri primi e l’ho odiato.
Vorrei non averlo mai letto. Mi ha lasciato solo sensazioni negative. Sconsigliato se siete persone allegre che vogliono rimanere tali, Consigliato se siete in cerca di motivi per deprimervi.

la-solitudine-dei-numeri-primi

Insomma, ho fatto tante cose e sono stata bene ma lo ammetto, non vedevo l’ora di tornare a Rovigo dalla mia Adsl!
No, non sono fatta per i periodi di “relax” senza internet.
E poi mi mancava anche la mia casetta, che sto cercando di svuotare delle inutilità (il famoso decluttering che faccio tra un periodo e l’altro di shopping compulsivo)

Ho provato una nuova fragranza dei deodoranti per ambienti Millefiori (ne ho parlato QUI)
Stavolta il test del “che profumo sei” l’ho fatto io e come per mio marito…ci ha preso in pieno con i miei gusti!
Non so dire se sia più buono questo qui “Acqua” o il “Talco”…ma perché scegliere se puoi averli entrambi? 😛

millefiori milano cold water

 

Sono entrata letteralmente in fissa per questo giochino per smartphone: BarinDots. Lo scopo è far incontrare i due puntini disegnando degli elementi sullo schermo.
E’ minimal ma super addictive e poi è tutto basato sull’intelligenza!
Provatelo e non ve ne pentirete!

brain dots

…E poi ho un sacco di idee per cose da fare insieme ai bambini prima che inizi la scuola!
Ad esempio provare questo mini kit di giardinggio della Kellogs ^_^

kit giardinaggi9o kellogs

Per oggi il racconto finisce qui…perché nel mentre che scrivevo i bimbi si sono belli che svegliati, hanno fatto merenda ed è quasi ora di cena!

1 comment on Un gran mix di cose fatte, viste, lette e comprate

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.