Sopravvissuti (per un pelo) al Lucca Comics 2014



Come vi avevo scritto qualche giorno fa, quest’anno ho deciso che era arrivato il momento di tornare, dopo 5 anni di pausa, al Lucca Comics & Games. E non solo ci sono tornata, ma mi sono portata dietro pure tutta la famigliola con marito, figlio 4enne e figlia di 20 mesi. Il giorno prima era stato Halloween, che essendo noi pagani, festaioli, consumisti (e costumisti :D) abbiamo allegramente festeggiato…facendo decisamente più tardi del previsto. “Andiamo a letto presto stasera eh!” “Certo!” “ok, buonanotte, che ore sono?” “L’1.30” -.-

halloween

Insomma, il tempo di addormentarci che suona la sveglia…impostata alle 5:15 del mattino. Per un momento ho pensato “ma chissenefrega, fatemi dormire!” ma ormai mi ero comprata il costume, le promesse erano state fatte perciò ci si alza. Due belle fette di pane e nutella, vestizione dei bambini in stato zombie e si parte! Lungo la strada becchiamo tipo 4 incidenti, ma l’amico navigatore ci consiglia sempre dei simpatici percorsi alternativi per viuzze e paeselli sconosciuti (secondo me abbiamo allungato un casino, ma non ditelo al marito che è convinto che il navigatore ci abbia fatto risparmiare un sacco di fila). Insomma ad un certo punto (mi pare verso le 11) finalmente arriviamo… sono già stanca e si potrebbe anche tornare a casa ma per fortuna subentra l’adrenalina e la gioia per il clima caldissimo che sembrava l’avesse fatto apposta per farmi un regalo, visto che il mio costume da Alice è estivo a maniche corte (l’avevo detto io che il mio ottimismo al momento dell’acquisto sarebbe stato ripagato ^_^) e in più troviamo pure parcheggio quasi in centro a Lucca. Bene, si vaaaa! Ecco la biglietteria! Un momento… QUELLA COSA LUNGHISSIMA E’ LA FILA?? “No, quella è la coda breve per chi ha acquistato i biglietti in prevendita, la coda per gli altri è quell’altra” Sposto lo sguardo più a sinistra e mi accorgo che i 5 km di persone allineate non sono lì per caso, ma stanno tutte facendo la fila per il biglietto! Non prendo minimamente in considerazione l’idea di accodarmi a quei poveracci e cerchiamo l’entrata per la città. “Gironzoliamo un po’ per Lucca, poi quando la fila si sarà accorciata semmai torniamo a comprare i biglietti” Mai decisione fu più saggia!! Era praticamente impossibile riuscire a camminare per le vie della città…. figuriamoci se sarebbe mai stato possibile entrare in uno stand! Con dei bambini poi… Sarebbero stati solo soldi buttati. Ok, io me lo ricordavo che c’era un sacco di gente ma quello che c’era ieri era qualcosa disumano. Bellissimo cosplay che però venivano completamente coperti dalla folla, l’ansia di perdersi i bambini (se li perdevi di vista mezzo secondo non li ritrovavi più) infatti ho fatto in tutto 4 foto perché non potevo proprio permettermi di perderli di vista nemmeno per il momento dello scatto. Insomma, un casino. Pericoloso e invivibile…per chi ha bambini piccoli soprattutto, ma non solo.

I bimbi però si sono divertiti ad individuare tutti i personaggi che conoscevano o ad indicare quelli più strani 😀

Schermata 2014-11-02 alle 15.37.04(e a fare il pranzo al sacco!)

Alle 15:30 e mezza però eravano già sulla strada del ritorno! Contenti di aver passato una giornata particolare, ma soprattutto felici di essere sopravvissuti e di tornarcene a casa.

Lucca Comics folla

Insomma, un’esperienza che, alle condizioni che abbiamo trovato noi ieri, di certo non consiglio ad una famiglia con bambini piccoli. Anzi, diciamo che non la consiglio proprio a nessuno! Non so se il prossimo anno ci torneremo… forse in un giorno infrasettimanale è già più fattibile, ma i problemi organizzativi erano evidenti. Non si può pensare di accogliere una valanga di persone come quelle che ho visto ieri senza essere in gradi di garantire nè i servizi nè le norme di sicurezza.

Almeno però ho avuto l’occasione di mettere il mio bel costume da Alice e di divertire qualche bambina che ha voluto scattarsi la foto con me 🙂

10521841_10152468058331149_5213502647134094632_n

Eccomi qui con i paciocchini ed il mitico Mr Banano

4 comments on Sopravvissuti (per un pelo) al Lucca Comics 2014

  1. Manuela
    2 Novembre 2014 at 21:19 (7 anni ago)

    Come ti capisco!!! Noi siamo partite alle 3:30 per arrivare presto e così abbiamo almeno evitato la fila alle biglietterie ma la visita agli stand è stato UN VERO INCUBO! Ho sudato sette camicie e sono riuscita a vedere poco o niente…forse il prossimo anno conviene tornare in settimana, almeno per sfruttare il prezzo, non proprio basso, del biglietto.

    Rispondi
  2. crostina
    3 Novembre 2014 at 18:41 (7 anni ago)

    Credo che dovrebbero cominciare a prendere in considerazione l’idea di limitare il numero di biglietti, almeno per il finesettimana, perché sennò, bambini o meno, la cosa diventa invivibile, come hai giustamente detto!
    Io ci sono stata sabato e domenica.
    Sabato è stato assurdo! Non si riusciva a camminare e avevo il terrore di perdere di vista il mio gruppo (come è successo) perché le linee telefoniche erano completamente saltate, e valli un po’ a ritrovare con quel casino!!
    Ingorghi ogni due passi e finché si sta fuori è anche sopportabile, ma negli stand era allucinante, io sono pure claustrofobica quindi ti lascio immaginare!
    La domenica invece è andata molto meglio, a parte l’ingorgo nell’area games, che era piena come un uovo, e siamo pure stati fortunati perché siamo andati presto e qualcosina siam riusciti a vedere, tutto il resto era tranquillamente girabile!

    Rispondi
  3. Miriam Codenotti
    29 Ottobre 2015 at 20:59 (6 anni ago)

    Noi l'anno scorso ci siamo andati la prima volta con il piccolo di 13 mesi vestito da Hobbit! Non eravamo pronti a questo delirio! Nel vedere quella cosa ci siamo spaventati e ci siamo messi a girare per Lucca!!!gran casino, con i bambini effettivamente il sabato è infattibile, però è troppo divertente!!!meno male che la giornata era stupenda! Sabato ci torniamo, siamo pazzi!

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.