Le nostre vacanze separate: genitori da una parte, bimbi dall’altra!

Ciao mamme, come procede la vostra estate?
Noi siamo tornati dai primi 15 giorni fuori, durante i quali abbiamo fatto le “vacanze separate”. No, non tra me e ilMarito… ma tra noi genitori e i bambini!
I piccoletti infatti si sono fatti 2 settimane di mare (vicino Roma) insieme ai nonni, mentre io ilMarito siamo rimasti a Roma città e ci siamo fatti 15 giorni “da fidanzatini” 😀
Erano 8 anni che non stavamo più di due giorni insieme da soli e devo dire che è stato fantastico!! Un paio di giorni siamo andati a trovare i piccoletti (anche perché abbiamo festeggiato un po’ in anticipo il compleanno di Daniel insieme alla family romana) ma per il resto libertà totaleee!
Finalmente sono anche riuscita a vivermi un po’ il centro storico di Roma ma soprattutto siamo andati a mangiar fuori in tutti quei posti in cui cucinano “roba strana” che ai bambini (soprattutto a Daniel) non piace e che quindi dobbiamo sempre escludere a priori…

Avevo dimenticato cosa significava poter fare tranquillamente le 3 di notte a giocare a Cluedo Game of Thrones , tanto la mattina dopo potevamo restare a letto quanto ci pareva!

Oppure farmi 3 ore di fila a giocare alla Playstation *_* Tra l’altro questo gioco mi ha fatto venire una super voglia di Egitto. Mi sa che l’anno prossimo quasi quasi…

Abbiamo finalmente finito di vedere Sense8, di cui mi è piaciuto moltissimo il finale.

L’esperienza che merita sicuramente il primo posto in classifica è la cenetta romantica che abbiamo fatto a La Pergola, il famoso ristorante con 3 stelle Michelin nel quale lavora lo chef Heinz Beck.
Erano 10 anni che sognavo di andarci e quest’anno il sogni si è avverato, con piena soddisfazione delle aspettative.

Non chiedetemi cosa abbiamo mangiato, perché non ve lo saprei ripetere, ma posso assicurarvi che ogni boccone era qualcosa di sorprendente!

Abbiamo fatto per percorso degustazione, quindi non abbiamo scelto noi le portate dal menù ma era tutto perfettamente studiato.

Alla fine sono anche riuscita a rimediare una foto insieme al mitico chef!

Fantastica anche la cenetta di qualche giorno dopo al ristorante indiano. Era una vita che non ci andavamo!
Ma come fanno a fare un pane così buono??

Ora non sto ad elencarvi tutti i posti buonissimi in cui abbiamo mangiato, ma sono stati parecchi.
Aiutooo ma perché mi piace così tanto mangiare??

Comunque la mia golosità è stata adeguatamente punita.
A metà della seconda settimana mi sveglio una mattina che non mi sento molto bene. Penso che la colpa sia della cena pesante del giorno prima, ma le cose non migliorano e la notte mi si scatena la peggiore gastroenterite della mia vita.

Per il vostro bene non scenderò nei dettagli. Vi dico solo che sono tornata a Rovigo che pesavo 3kg in meno rispetto alla partenza 😀

Un’altra delle cose che ho fatto approfittando della momentanea libertà, è stata andarmi a fare gli occhiali!
Prima che nascesse Alyssa in casa li portavo spesso, soprattutto per guardare la tv, ma dopo che lei me ne ha rotti due (mentre l’allattavo allungava le manine e me li afferrava) ho deciso di aspettare che crescesse un po’ prima di rifarli e da lì… sono passati 5 anni!
Il fatto è che ormai mi ero abituata a stare senza. Gli occhi sforzandosi avevano riacquistato qualche grado che però ultimamente avevo perso miseramente e facevo sempre più fatica a lavorare al pc.
Ora la mia vita è diversa, vedo in HD e non mi pare vero di non avere più mal di testa ad ogni ora del giorno.
Mi ci trovo così bene che spesso li metto anche per uscire e devo dire che non mi ci vedo male.

I bimbi, insieme ai nonni, si sono divertiti come matti! Noi eravamo pronti ad andarli a riprendere in qualsiasi momento se avessero sentito la nostra mancanza e invece niente… anche perché vivendo a 500km di distanza i nonni non li vedono spesso e quindi erano felicissimi di passare un po’ di tempo con loro.
Ovviamente ci sentivamo almeno due volte al giorno.
Da una delle varie telefonate è emersa questa perla di Daniel che vale la pena riportare:

Quando siamo andati a riprenderli però, sono stati contenti di tornare a casa ^_^ ma soprattutto noi, per quanto ce la siamo spassata, non ce la facevamo più a stare senza di loro! Gli ultimi giorni in pratica li tiravamo fuori in continuazione in ogni discorso 😛

C’è da dire poi, che questa è stata solo una parte delle ferie, ci restano ancora 2 settimane che faremo ad Agosto e che stavolta passeremo tutti insieme: la prima in crociera sul Mediterraneo (non vedo l’ora di vedere la Grecia, non ci sono mai stata!) e la seconda a Londra, in cui sono già stata ma che non vedo l’ora di riscoprire insieme ai bambini!

Per ora però siamo a Rovigo, dove fa un caldo talmente esagerato (37° in questo momento) che è letteralmente impossibile uscire di casa.
Perciò la mattina la passano all’animazione in piscina e il pomeriggio ci inventiamo dei modi per passare il tempo in casa in attesa che arrivi la sera per sperare di riuscirci a fare un giretto fuori.

Un’altra attività molto carina da fare insieme ai bimbi ho scoperto essere il bowling! L’importante è trovare una sala bowling in cui è prevista la “modalità bambini” che fa in modo che, al loro turno, si alzino delle spondine laterali che impediscono alla palla di finire nel canaletto.
Noi ci divertiamo davvero tantissimo tutti e 4 insieme ed è capitato anche che vincessero loro!

Abbiamo smesso di andare a mangiare fuori in continuazione e infatti io ho ricominciato a far disastri ai fornelli… tipo questo tentando di preparare l’insalata di riso.
Per fortuna ilMarito la prende con filosofia 😀 anche se è toccato a lui scrostare la pentola (e ci è anche riuscito! Incredibile!)

Comunque nonostante le apparenze, quando non carbonizzo il riso, l’insalata di riso mi viene veramente buona.
Ed è una delle cose che preferisco dell’estate!

Ora vi saluto che qui è l’ora della merenda e devo assolutamente provvedere con 3 bei gelati! (altra cosa preferita dell’estate. E sì… si tratta sempre di cibo!!) 😀

E poi devo montare questo set Lego Friends! Attività impegnative insomma 😛

*Link Affiliati*

Share Button

1Pingbacks & Trackbacks on Le nostre vacanze separate: genitori da una parte, bimbi dall’altra!

  1. […] Adesso invece mi rendo conto che non esistono soldi spesi meglio che quelli per il buon cibo! Tant’è che quest’anno, dopo 10 anni che lo sognavo, mi sono tolta lo sfizio di cenare da Heinz Beck. […]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.