Giorno della Memoria: 3 Film da guardare coi nostri figli

Pin

Il Giorno della Memoria è una ricorrenza importante che celebra la memoria delle vittime dell’Olocausto e di tutti i genocidi.

Diversi si chiedono dell’utilità di questa giornata, altri invece invocano una memoria per altre vittime di genocidio, altri ancora dicono che queste cose sono superate. Eppure, a giudicare da quanto sta avvenendo nel mondo, c’è un gran bisogno di soffermarsi su questa giornata e pensare a come, tutto quel dolore e quelle ingiuste sofferenze, abbiano inciso sul destino di tutti noi.

La cosa che mi sorprende di più è che, nonostante la maggior “distanza temporale“, non siano i più giovani ad essere maggiormente disinteressati o critici verso questa ricorrenza. Hanno una sensibilità spiccata e quindi siamo noi a doverli guidare nella comprensione di quanto è successo, fornendogli anche un punto di vista da approfondire.

Secondo me, non c’è modo migliore che partire da tre film iconici, che ho suddiviso in base alle fasce détà, che possono aiutare a introdurre il tema del Giorno della Memoria in modo appropriato e comprensibile. Ovviamente non è una lista esaustiva, visto che di film e opere ce ne sono veramente tante

Giorno della memoria per i 4-7 anni: “La Vita è Bella

La Vita è Bella” non ha bisogno di presentazioni: il capolavoro di Roberto Benigni premiato anche con l’Oscar, ci presenta le vicende di una famiglia ebrea italiana che verrà deportata nei campi di concentramento. Il padre si inventerà ogni genere d’espediente pur di non far percepire l’orrore della propria condizione di prigionieri al figlioletto. Divertente e molto toccante è l’ideale per introdurre i più piccoli al difficile tema dell’Olocausto.

Un film adatto a 8-11 anni: “Jojo Rabbit

Liberamente tratto dal romanzo del 2004 Il cielo in gabbia (Caging Skies) di Christine Leunens, già pubblicato col titolo Come semi d’autunno, questo film commedia tratta in maniera decisamente originale la tragedia del nazismo. Il protagonista della storia è il piccolo bambino tedesco Johannes Betzler, detto Jojo, che vive solo con la madre ed ha un ammico immaginario decisamente particolare… ; durante il film assisteremo alla crescita di Jojo e allo sviluppo del suo senso critico che lo porterà a superare l’indottrinamento hitleriano ed a capire quanto sia importante “fare la cosa giusta”.

Offerta
Il cielo in gabbia
  • Editore: SEM
  • Autore: Christine Leunens , Maurizia Balmelli
  • Collana:
  • Formato: Libro in brossura

Dai 12 anni in su, consiglio: “Il Pianista

Il Pianista” è un film drammatico basato sulla vera storia di Władysław Szpilman (che scrisse il libro autobiografico da cui è tratto il film), un pianista polacco di origine ebraica che sopravvive all’Olocausto a Varsavia. Questo film affronta la dura realtà dell’Olocausto e mette in luce la forza e la determinazione umana di fronte all’oppressione. È un film potente che può aiutare i ragazzi più grandi a comprendere meglio la storia e a riflettere sulle conseguenze delle azioni umane.

Questi tre film sono una base da cui iniziare che, secondo me, può aiutare sia alla comprensione sia al dibattito su un periodo tanto buio della nostra storia.

Giorno della Memoria: quanto è importante parlarne?

Il Giorno della Memoria è un’occasione per insegnare ai nostri bambini il valore della memoria, della compassione e dell’importanza di non dimenticare gli eventi tragici del passato. Tutto questo deve partire da noi, perché è con il nostro esempio che possiamo trasmettere quanso sia importante questa giornata.

È importante farlo perché aiuta i nostri piccoli a capire gli eventi che hanno plasmato il mondo in cui vivono oggi. Quando parliamo di rispetto e tolleranza, stiamo insegnando loro a vedere oltre le differenze di razza, religione o nazionalità. Stiamo nutrendo nei loro cuori l’amore per ogni essere umano.

Ricordare gli orrori del passato non è facile, ma è necessario. È un modo per prevenire la ripetizione di tali eventi nel futuro. È un modo per dire: “Non dimentichiamo, non permettiamo che accada di nuovo”. E mentre parliamo di coloro che hanno sofferto, stiamo aiutando i nostri bambini a sviluppare empatia e compassione. Stiamo insegnando loro a sentire con il cuore.

Infine, quando parliamo del Giorno della Memoria, stiamo sottolineando l’importanza della pace, della giustizia e dei diritti umani. Stiamo insegnando loro che ogni vita è preziosa.

Discutere del Giorno della Memoria con i bambini non solo li aiuta a comprendere la storia, ma li prepara anche a diventare cittadini responsabili e compassionevoli. Ricordare è un dovere, per non dimenticare e per costruire un futuro migliore.

Articoli consigliati

1 commento

  1. […] Leggi anche: Giorno della Memoria: 3 Film da guardare coi nostri figli […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.