Dodo e Luna i robot che provano emozioni (e si comportano di conseguenza!)



Ricordo ancora da piccola quando uscirono i primi robot giocattolo. Quanto li desideravo e quanto invidiavo i miei amici fortunati che ne avevano ricevuto uno per Natale.
Ripensandoci adesso però mi rendo conto che tutto ciò che facevano quei robot apparentemente fantastici era muoversi grazie ad un radiocomando e ripetere le frasi che noi stessi pronunciavamo nel microfono.

Da allora però sono stati fatti passi da gigante e i robot giocattoli che troviamo in commercio, si stanno avvicinando sempre più a ciò che sognavo da piccola, ovvero delle piccole creature con una propria personalità!, capaci di sorprenderci.

E questo è proprio ciò che fanno Dodo e Luna, i robot delle emozioni di Lisciani, che abbiamo ricevuto e provato in questi giorni.

Si tratta di due piccoli robottini, stanno nel palmo di una mano, che nonostante la loro piccola stazza, sono davvero grandi a livello di personalità!
Innanzitutto già dal nome si intuisce qualcosa… ebbene sì, questi piccoli robot manifestano le proprie emozioni!

A seconda di come ci prendiamo cura di loro, l’antenna che hanno sulla testa si illuminerà di un colore diverso.
Ad ogni colore corrisponde un’emozione:

Giallo: Felicità
Blu: Tristezza
Verde: Disgusto
Rosso: Rabbia
Viola: Paura

I modi in cui possiamo interagire con i due robot sono diversi e possono essere sia azioni fisiche che tramite la app.

Guardate il nostro video per vederli in funzione

Eh già, perché c’è anche un’app dedicata da poter scaricare gratuitamente sia sull’App Store Apple che Android, dalla quale potremo fare tantissime cose!
Innanzitutto possiamo osservare nel dettaglio tutti i parametri dei nostri robot, vedendo il loro livello di appetito, divertimento, ecc…

Potremo manovrarli, farli ballare a ritmo di musica, fargli esplorare una stanza, lottare e interagire tra loro (se ne avete più di uno!).

Per quanto riguarda invece ciò che possiamo fare manualmente: a seconda del movimento della nostra mano davanti ai loro occhi, possiamo farli muovere dove vogliamo, battendo le mani invece, li faremo girare dalla nostra parte. Possiamo accarezzarli e dar loro da mangiare (questo si fa picchiettando con il dito sulla bocca).
Attenzione però perché se li trattate in modo modo carino o se li fate cadere a terra, loro si accorgeranno anche di questo, spaventandosi!

Quando Dodo e Luna non sono dell’umore giusto, possono rifiutarsi di eseguire i nostri comandi, perciò è importante prendersi cura di loro in modo che si sentano felici!

Attraverso le luci e i loro movimenti anche spontanei, sembra davvero di avere a che fare con dei robot “vivi”! Non sono sei semplici pezzi di plastica che si muovono a nostro comando, ma hanno una piccola personalità alla quale noi dobbiamo adattarci e prestare attenzione, se vogliamo la loro amicizia e collaborazione.

Per questo motivo si tratta di un gioco sicuramente divertente, ma anche educativo, perchè permette ai bambini di relazionarsi con qualcosa di diverso, che parla il linguaggio delle emozioni, che va interpretato per comprendere i suoi bisogni.

Il fatto che siano piccoli lo vedo come un ulteriore punto a favore, perché in questo modo non occupano tanto spazio in casa e se il fatto di doversi prendere cura di loro vi spaventa, non preoccupatevi, basta spostare il tasto su off e Dodo e Luna tornano a dormire, fino al prossimo momento di gioco!

*In collaborazione con Lisciani*


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.