Amori di mamma un #@**%



Sapete cos’è quella cosa che nel cuore della notte fa ondeggiare il letto, tiene sveglio mio marito ed è accompagnata da strani gemiti? …Sono io, che da sotto le coperte, cerco di trattenere le risate mentre leggo questo libro.
amori di mamma un cazzoPin

In realtà appena ho aperto il libro e ho letto la prima frase, cioè “avere figli è uno schifo“, ho pensato “no…vabbè, non fa per me”.
Poi sono andata avanti e ho pensato “no vabbè, questa è fuori di testa”…poi ho letto ancora qualche pagina e ho pensato “no va beh, ma questa sono io!!”
E poi ho smesso di pensare e ho iniziato semplicemente a gustarmi gli aneddoti, l’ironia, le battute e le inconfessabili verità contenute in questo libro.

E delle preziose regole di vita che d’ora in poi terrò sempre a mente, come la numero 9. Giuro che lo farò! Facciamolo tutte!

amoridimammaPin
Io e Karen Alpert, l’autrice, abbiamo alcune cose in comune, altre assolutamente no, ma una che sicuramente sì è l’ironia e l’autoironia.
Ed è per questo che questo libro mi piace! Mi piace quando mi immedesimo in lei e mi piace pure quando mi immedesimo in ciò che critica, perchè lo fa in un modo che non può non farti sbellicare dalle risate. E allo stesso tempo, anche far riflettere un po’.

E perché come dice lei “Scrivo le cose brutte perché sono più divertenti e perché quelle belle sono talmente tante che un libro non basterebbe”.

karen alpert amori di mammaPin

Ragazzi, ne ha per tutti e per tutte le occasioni. Qualsiasi argomento verrà trattato, dalla ciccia sulle cosce e del perché i bambini dovrebbero crescere nelle cosce e non nella pancia, ai viaggi in aereo (ps: “sapete cosa c’è di veramente favoloso nel viaggiare con un bambino di sedici mesi? Che non paga il biglietto. E lo sapete che cosa c’è di non favoloso? QUALUNQUE ALTRA FOTTUTISSIMA COSA”), ai libri di puericultura e al numero verde per il suicidio.

Comunque la frase che mi è rimasta più impressa e che cacchio [.cit], voglio farmela tatuare è questa:
“Adoro sentire le fastidiose mammine perfettine quando millantano che ai loro bambini danno solo cibi naturali al 100%. Lo sapete cos’è naturale al 100%? Bacche e funghi velenosi”

Provate a darle torto! 😛

Eddai, è bello prendersi cura dei propri figli, cercare di dar loro il meglio, godere del tempo passato con loro, essere madri attente, affettuose….e io penso di essere una mamma così…

alyssa al mc donaldsPin

…Ma è bello pure, qualche volta, il “macchissenefrega”!
E sì! Questa è una foto della mia adorata Alyssa al fastfood e sì, ci andiamo praticamente solo per il giocattolo, di plastica (non in legno naturale bio OMG!), con cui so benissimo giocheranno per quei 10 minuti al tavolo e poi basta.

Insomma, questo libro leggetelo se

– non vi scandalizzate per il linguaggio scurrile e senza peli sulla lingua (perchè lo troverete)
– vi scandalizzate per il linguaggio scurrile e senza peli sulla lingua (così è la volta buona che vi ci abituate)
– pensate di essere una cattiva madre (perchè scoprirete di non esserlo poi così tanto)
– siete delle rompiballe (perché capirete che potete anche smetterla di esserlo e non ne soffrirà nessuno)
– non state cercando il manuale del perfetto genitore (perché, decisamente, non lo è)
– odiate le mestruazioni ma allo stesso tempo le amate per ciò che rappresentano (nessun bambino in arrivo!!)
– aspettate un bambino e volete sapere tutta la verità e nient’altro che la verità (tanto se deve succedere succede, almeno siete preparate… se poi non succede tanto meglio!)
– volete farvi delle sane risate leggendo lo strambo diario di una mamma e pensare “allora non sono sola!” o “beh, c’è chi sta peggio di me!”

banner_210x210_amori_di_mamma_giuntiPin

Post in collaborazione con Giunti

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.