Come risparmiare il costo della babysitter grazie al servizio “genitori in contatto”



Qualche tempo fa ho scritto un post su come trovare la babysitter ideale per voi ed il vostro bambino, un articolo che è piaciuto molto ed ha anche portato una lettrice a voler condividere la sua storia come babysitter. Questo mi ha confermato l’idea che la figura della babysitter, quella giusta naturalmente, può essere molto più importante di quanto si creda, perché permette di instaurare un rapporto che spesso va oltre il semplice dovere lavorativo.

Non sempre però le famiglie riescono a permettersi di pagare il costo di una babysitter, e per i genitori che lavorano ma non hanno a disposizione i nonni a dare una mano, le cose possono diventare complicate e spesso portano le famiglie a fare salti mortali o rinunce.

risparmio babysitter

 

Esiste però un servizio, che permette di risolvere questo problema senza spendere soldi in babysitter ma semplicemente mettendo in contatto genitori con esigenze simili, disposti a darsi una mano a vicenda!

Il servizio si chiama “Genitori in contatto” ed è offerto dal portale “Sitter Italia“, lo stesso che si usa per trovare la babysitter…solo che in questo caso, invece di assumere una babysitter, si ha la possibilità di entrare in contatto con famiglie della nostra zona e quindi accordarsi per darsi una mano a vicenda.
Come? Mettendosi d’accordo nel tenere a turno i bambini o condividendo la babysitter (dimezzando quindi il costo), aiutandosi nell’accompagnare i rispettivi figli in palestra o nel riprenderli dalla scuola, organizzando gruppi di studio tra bambini della stessa età o semplicemente per fare nuove amicizie ed incontrarsi per far giocare i bambini tra loro a casa o al parco!

E’ una cosa che ad esempio io già faccio, mettendomi d’accordo con la mamma di un compagno di classe di Daniel e a me non pesa affatto tenere qui suo figlio qualche pomeriggio, e so che lo stesso vale per lei.
Certo, nè io nè lei abbiamo l’esigenza di farlo ogni giorno e oltretutto abbiamo avuto la fortuna di conoscerci e trovare questo accordo che va bene ad entrambe… ma non è sempre così automatico trovare genitori simili a noi con cui condividere la gestione dei bambini, per questo trovo utilissimo un servizio che permetta di mettere in contatto genitori vicini con le stesse esigenze.

gruppo bambini a casa mia

Certo, prima di affidare i propri figli ad una persona bisogna conoscerla, ma intanto grazie a questo servizio possiamo trovarla, metterci d’accordo per incontrarci e poi, se si instaurerà sintonia e fiducia reciproca, il resto verrà da sè, come succede in tutte le amicizie (e anche nella ricerca di una babysitter professionista)!
In caso contrario, si continua la ricerca 🙂

E’ anche un modo, oltre che per trovare aiuto e amichetti per i nostri bimbi…. anche per formare nuove amicizie tra noi “grandi”, che tante volte quando diventiamo genitori, vediamo allontanarsi gli amici storici (ma senza figli) e finiamo per isolarci, finchè non riusciamo a stingere amicizia con famiglie come la nostra, che condividono esigenze, orari e hanno bambini dell’età dei nostri.

A me sembra un’idea geniale, che permetterebbe a tante famiglie di risolvere molti problemi risparmiando un bel po’!

*Post in collaborazione con Sitter Italia*

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.