5 consigli per chi ha bambini che “non mangiano niente”



Ci sono bambini dai gusti molti difficili e le mamme che ne hanno uno sanno di cosa sto parlando.
Sono quei bambini che ti permettono di poter elencare distintamente quali sono le cose che mangiano, e anche il modo in cui le mangiano. Eh sì, perchè non è detto che se mangiano il pesce panato, lo mangeranno anche non panato. Bene, io ho uno di questi bambini, ma non solo… io sono stata una di quei bambini! E lo sono stata per molti anni, non mangiavo nemmeno il gelato. Anche voi avete un bambino che “non mangia niente”?

bambino che non mangiaPin

Avevo 19 anni la prima volta che ho mangiato una piadina, 20 anni quando ho mangiato per la prima volta una pasta con il pomodoro fresco invece che con la passata del supermercato (senza aggiunta di niente!! guai a metterci un soffritto!), ne avevo 22 quando ho mangiato la mia prima insalata e 23 al mio primo bicchiere di latte.
 
Ora? Ora mangio tutto. O comunque assaggio tutto e sono curiosissima verso sapori nuovi e strani! Il cambiamento è iniziato quando avevo 19 anni, perché a quell’età sono andata a vivere da sola, lontana da pressioni e aspettative e così gradualmente le cose sono cambiate.
Forse sarebbero potute cambiare molto prima con l’approccio giusto, ed è quello che sto cercando di mettere in pratica con il mio bambino.
 

Nell’ultimo post che ho scritto per il blog “il bicchiere mezzo pieno” di Sant’Anna, ho riportato 5 consigli che secondo me possono fare la differenza ^_^
Se volete leggerlo, cliccate qui -> 
Bambini e cibo: come stimolarne l’appetito

Mi farebbe piacere sapere cosa ne pensate! 🙂

3 comments on 5 consigli per chi ha bambini che “non mangiano niente”

  1. Claudia Ricciardi
    3 Marzo 2016 at 14:14 (7 anni ago)

    Anche il mio grande pesce niente manco pagato .. carne solo cotolette. .. ma è pastaro Doc

    Rispondi
  2. Silvia Lonardo
    4 Marzo 2016 at 8:11 (7 anni ago)

    Il mio pesce solo sotto forma di bastoncini findus. Carne solo hamburger (senza pane) e pollo all'arancia.
    Verdure a pezzi niente (a parte patatine fritte), però anche lui va matto per la pasta, quindi gli faccio mangiare tutto trasformato in sughetto 😀

    Rispondi
  3. Patrizia LM
    11 Marzo 2016 at 15:34 (7 anni ago)

    Sono un’insegnante di scuola dell’infanzia ma sono anche mamma. Un consiglio che aggiungerei ai tuoi già validissimi suggerimenti è: non riempite troppo il piatto dei bambini. porzioni troppo abbondanti inibiscono i bimbi dai “gusti difficili”, mettendo poco cibo ci sono più probabilità che venga assaggiato/mangiato. Con un po’ di fortuna chiederanno anche il bis

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.