Che gioco regalare per il primo compleanno?

Dopo il post su cosa non regalare ad un bambino mi avete scritto in tante per chiedere un post con i consigli su cosa regalare. Visto che è un po’ difficile fare una lista di consigli che vada bene per tutte le età, ho deciso di iniziare parlando del modo in cui scegliere cosa regalare per il primo compleanno di un bambino(o bambina), una scelta che spesso mette in crisi sia genitori che amici/parenti.
Perchè è vero che di giocattoli ne esistono tantissimi… ma trovare quello giusto per un bambino di cui ancora conosciamo poco e che non sa parlare, non è un’operazione tanto scontata.
Per farlo però voglio partire da un ricordo…

Riuscite a ricordare il vostro primo giocattolo? Beh, magari non il primissimo…ma uno dei primi, con cui giocavate da piccolissimi?
Io non so se sia stato il primo gioco in assoluto che ho avuto, ma è sicuramente uno dei primi che ricordo…ed è questo qui

activity central fisherprice

Non so dirvi quante ore abbia passato a giocarci… so solo che mi basta guardare l’immagine per ricordarmi il “bling” di quel campanello a sinistra, il rumore che facevano i “sassolini” all’interno di quel cilindro giallo e rosso quando girava e i suoi colori si fondevano, le storie immaginarie che inventavo intorno a questa valigetta che ai miei occhi di bambina diventava un complicato pannello di controllo tuttofare.

Ma in più mi sono chiesta: perchè mi piaceva tanto?

La risposta che mi sono data è che era un gioco senza uno scopo preciso, e non avendo un obiettivo già preimpostato, le modalità di utilizzo erano infinite.
In più non aveva pezzi sfusi, era tutto lì ben attaccato, impossibile da perdere! Così è sopravvissuto integro nel corso degli anni, evolvendo semplicemente la sua funzione.
Quando ero neonata fungeva da stimolatore sensoriale, in cui scoprire colori, suoni e movimenti, ma man mano che crescevo, come ho detto, inventavo cose sempre nuove.
Se veniva a casa mia qualche altro bambino poi, lo utilizzava in modo totalmente diverso da me… 🙂

Così ho fatto caso ad un’altra cosa: i giochi che i miei figli si portano avanti nel tempo, sono proprio quelli che rispecchiano queste caratteristiche.

Tornando alla domanda iniziale allora: cosa regalare per il primo compleanno ad un bambino?
I miei consigli sono questi:

  1. Un gioco che sia solido e robusto. Che resista al tempo, ai lanci e all’uso sicuramente non delicatissimo che ne farà un bambino.
  2. Un gioco capace di evolvere. Con cui può divertirsi un bambino di un anno… ma che non diventi da buttare appena compirà 18 mesi!
  3. Un gioco con pochi pezzi. I bambini sono dei maestri nello smontare e nel perdere in modo definitivo i pezzi che compongono un gioco. Perciò, a meno che non sia un gioco di costruzioni, meno pezzi staccabili ci sono e meglio è.
  4. Un gioco che non imponga l’aiuto e la supervisione di un adulto, ma qualcosa con cui il bambino può sentirsi libero di interagire e giocare in libertà. Con cui possa giocare insieme a noi, ma anche da solo.
  5. Un gioco che non imponga regole, ma che li stimoli alla scoperta.

Quindi, nel momento della scelta…o mentre siete in un negozio di giocattoli e passate in rassegna le varie possibilità, provate a chiedervi se quello che avete davanti risponde a queste caratteristiche prima di comprarlo 🙂

Se siete alla ricerca di un’idea precisa per andare subito sul sicuro, ecco un paio di consigli a prova di errore:

La poltroncina del Cagnolino Fisher-Price

E’ una poltroncina interattiva che reagisce in base a quello che fa il bambino, insegnando forme, numeri, colori e proponendo giochi diversi in base all’età.
Sul davanti infatti si può selezionare il livello scegliendo tra 1-2-3 (il numero del livello è riferito all’età per cui sono pensati i giochi)

poltroncina fisherprice 2

Da una parte c’è una pulsantiera che ricorda un telecomando mentre dall’altra un piccolo libro. Entrambe le cose sono interattive e coinvolgono il bambino in attività che cambiano e aumentano di complessità man mano che il bambino cresce (basta cambiare il livello).

Nello specifico

  • Livello 1 – Esplora – 12M+: le prime parole e i suoni stimolano la curiosità
  • Livello 2 – Scopre – 18M+: pone al bambino domande e dà indicazioni di facile comprensione
  • Livello 3 – Immagina – 24M+: gioco di immaginazione e primi giochi di ruolo

In più la sedia percepisce anche quando il bambino si siede e, se è accesa, inizia subito a parlare e a coinvolgerlo, ad esempio con il gioco del “su e giù”!

poltroncina fisher price 3

Quando non la si vuole usare come giocattoli interattivo però, l’oggetto non diventa certo inutile!
Anzi, il bello secondo me viene proprio ora… perchè da spenta diventa il suo posto speciale su cui sedersi mentre sfoglia un libro o guarda i cartoni. E guai se il fratellone prova a rubarle il posto °_°’

Ps: io la sfrutto anche per farla sedere quando mangia il gelato, merende sbriciolose o altre cose che sporcherebbero tantissimo il divano 😛 Così al massimo sporca per terra 😉

scopertadoposcoperta fisherprice ridi e impara

E poi c’è il mio dettaglio preferito! Il sedile si alza rilevando uno “scompartimento segreto” in cui tenere al sicuro oggetti importanti ^_^ o metterci quello che si vuole tenere a portata di mano… o farci qualsiasi cosa un bambino possa immaginare.

poltroncina fisherprice

2) Le costruzioni MegaBloks First Builders

Nei consigli qui su vi dicevo che è meglio evitare giocattoli composti da tanti pezzi, ma con questo non mi riferisco alle costruzioni, ai cubi e a tutti quei giochi in cui il fatto che i pezzi si stacchino tra loro (e magari se ne perda anche qualcuno) non è un problema.
Per questo un altro regalo che sicuramente mi sento di consigliare per un primo compleanno sono le costruzioni MegaBloks.

Alyssa aveva poco più di un anno quando ho scritto il post in cui raccontavo come abbiamo organizzato una festa della mamma con i Megabloks.
Ora lei ne ha due e mezzo, Daniel 5 ed entrambi ancora ci giocano!
Sono pezzi grandi, facili da maneggiare ed incastrare anche con manine inesperte e veramente difficili da perdere sotto i mobili 🙂
Inoltre mai più che in questo caso il gioco rispecchia la regola del non avere regole 😀 infatti è il bambino che, al 100%, deciderà in cosa trasformare il gioco e come giocarci.

megabloks e alyssa

megabloks firs builders

alyssa e daniel giocano megabloks

alyssa e daniel megablogs

Spero che i miei consigli vi siano stati utili nella ricerca del regalo perfetto per un bambino di 1 anno 🙂

“È la percezione creativa
più di ogni altra cosa che fa sì che
l’individuo abbia l’impressione che la vita
valga la pena di essere vissuta”.

La poltroncina si può acquistare anche su Amazon

 In collaborazione con Fisher-Price #scopertadoposcoperta

2 comments on Che gioco regalare per il primo compleanno?

  1. Nicol
    24 Maggio 2018 at 9:09 (2 anni ago)

    I mega bloks della fisherlrice sono ottimi! Gloria ci gioca tutto il tempo e io sono super felice! Un valido passatempo ludico , divertente, sicuro e mi permette di riordinare tutto in poco tempo ora che è usciti il pratico Trolley! Si perché oltre a essere una base su cui poter costruire con i mega blocks ha un pratico contenitore dove riporli!più comodo di così! ! Ci son bambini che già dal primo anno di vita vogliono giocare con i cellulari dei loro genitori..e purtroppo spesso vengono accontentati. Ma io ritengo che sia una follia. E continuo a preferire giochi pratici e sani , come i mega bloks!

    Rispondi

1Pingbacks & Trackbacks on Che gioco regalare per il primo compleanno?

  1. […] Che Alyssa ha usato per diversi anni e di cui trovate una recensione completa QUI […]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.