Dottoressa Peluche veterinaria ci svela qual è l’animale più desiderato dai bambini

Ultime notizie dal mondo dei cartoni! Dal 28 settembre (ieri) è iniziata la nuova serie della Dottoressa Peluche (su Disney Junior alle ore 19:00) e questa volta c’è una novità: Dottie non sarà più “medico generico” ma una veterinaria 🙂
Insomma, dopo aver curato elicotteri, calciatori del biliardino, fashion doll, draghetti e pupazzi di neve, questa volta si specializzerà nella cura degli animali…ovviamente di peluche!
Saranno quindi contenti tutti i bambini che sognano di fare questo lavoro da grandi…e sono tanti! Il lavoro del veterinario infatti continua a confermarsi un evergreen tra le aspirazioni dei più piccoli.
Ma saranno tutti contenti di questa scelta?
Queste immagini che ho catturato di nascosto durante le riprese di uno degli episodi lasciano intuire un leggero malcontento da parte di alcuni attori del cast…. Lascio a voi il giudizio!

dottie dottoressa peluche veterinaria

bianchina protesta

dottoressa peluche veterinaria 2

Va beh, cose che succedono…ma noi conosciamo la professionalità di Bianchina e siamo sicuri che tutto si risolverà ^_^

Tornando a noi, dicevamo che il mestiere del veterinario, nonostante gli anni passino, continua ad essere uno dei più sognati dalle generazioni di bambini.
Certo, poi la realtà è un po’ più complessa da quella immaginata dai piccoli… ma non è questo il momento di rovinare i loro sogni parlando di lunghi e difficili iter, università, tirocini…

Al momento i bambini pensano solo a quanto sarebbe bello poter fare un lavoro che li tenga così tanto a contatto con gli animali ed è giusto che sia così 🙂
D’altra parte a quale bambino non piacciono gli animali e quanti non desiderano averne uno in casa propria?

Ma qual è l’animale più desiderato dai bambini nel 2015?

la pantegana

Mmmhh… non proprio.
Però per rimanere in tema roditori, bisogna dire che non sono affatto disprezzati dai bambini 🙂 Furetti, conigli e criceti sono sempre più numerosi nelle case dei piccoli italiani.
Gli animali da gabbietta o da acquario possono essere il primo passo per insegnare ad un bambino ad occuparsi di un animale, aiutandoli a sviluppare il senso di responsabilità verso un altro essere vivente che per quanto poco impegnativo, ha pur sempre bisogno di cure, amore e di essere pulito.
E’ comunque sempre bene informarsi a fondo riguardo l’animale che si è scelto. Non pensate che se un animale è piccolo allora sia anche semplice! I furetti ad esempio, se infastiditi da bambini troppo invadenti (che magari tentano di spupazzarli come peluche) possono reagire con morsi e graffi.

In cima alla classifica degli animali più desiderati, in ogni caso, resta sempre lui: il cane, seguito subito dopo dal gatto.

Cane e gatto però non sono solo 2 animali, per ognuna delle due specie ci sono tantissime razze tutte diverse tra loro sia come aspetto che come indole.
In particolar modo i cani possono differire tra loro in modo veramente molto evidente. Ci sono cani enormi e mansueti e cagnolini piccoli ma esagitati (io ho uno di quelli!) e prima di sceglierne uno è opportuno studiare bene le caratteristiche della razza… o delle razze, nel caso di meticci.

Come capire se il bambino è pronto a prendersi cura di un animale domestico?

Prima di prendere un animale vero e proprio, si può chiedere al bambino di fare una prova per un periodo utilizzando un animale di peluche, da accudire immaginando che sia un cucciolo vero. Spazzolandolo, dandogli da mangiare (per finta!), tenendolo sempre pulito e mettendolo a cuccia la sera. E’ una prova per voi…ma anche per il bambino stesso, che in questo modo si renderà conto di cosa significherà avere un animale vero e proprio di cui prendersi cura e capire se si sente davvero pronto.

Grazie a Dottie e alla nuova serie della Dottoressa Peluche, comunque, impareremo a conoscere un po’ meglio le differenze tra i vari animali, quindi non resta che goderci i nuovi episodi 😉
Intanto potete vedere il trailer QUI

Schermata 2015-09-24 alle 15.34.57

In collaborazione con Disney Junior

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.