Manuale di distruzione creativa: Wreck this journal

Per quest’ultimo Natale ho ricevuto uno dei regali più belli di sempre! A farmelo è stato ilMarito, in seguito ad un mio velatissimo suggerimento.
E’ una cosa che consiglio a tutti, adulti ma anche bambini… perchè è una cosa divertente, facile, ma allo stesso tempo difficile perchè richiede la capacità di andare contro le regole e di rompere certi schemi mentali che per quanto tentiamo di negarlo, abbiamo tutti.
Anche io che mi sono sempre considerata uno spirito libero sto trovando delle difficoltà nel seguire certe istruzioni 😀

Ma di che sto parlando..?? Del Wreck this Journal!

Unknown
In realtà ho ricevuto un box chiamato Wreck this box in cui ci sono 3 volumi diversi (tutti un po’ su questo stile) ma per ora ho iniziato solo questo Wreck this Journal perciò degli altri due parlerò più avanti, quando li inizierò.

wreckthisbox

Insomma, cos’è sta roba… è un diario, ok. Ma non una diario normale: è un diario da distruggere, come dice il nome (“wreck”)…e per farlo dobbiamo lasciare indietro tutte le nostre paure di sbagliare, la voglia di perfezione e tutti gli schemi a cui siamo abituate per lasciar spazio alla creatività meno convenzionale, all’inaspettato e agli errori… perchè saranno proprio i nostri pasticci a rendere BELLO il risultato finale,
Io direi che è un progetto quasi terapeutico…anzi, togliamo pure il quasi 😀 ed è l’occasione per riflettere anche in generale su quanto sia importante lasciarsi andare, pensando solo a far uscire quello che abbiamo dentro invece che concentrarci su cosa penseranno gli altri del risultato.

cover wreck this journal

In una delle istruzioni ci verrà chiesto di personalizzare la copertina..ecco com’è diventata la mia!

Io ho la versione in inglese (c’è talmente poco testo che anche chi non sa l’inglese ci mette un attimo a cercare la traduzione) ma so che esiste anche in italiano con il nome “distruggi questo diario

Su ogni pagina di questo diario c’è scritta una semplice istruzione, il nostro compito è interpretarla e portarla a termine. Il bello è proprio questo, possiamo interpretare il tema come vogliamo… e in alcuni casi potremmo andargli contro o modificarlo, la decisione è nelle nostre mani! 😀 Non serve saper disegnare! Potete disegnare, incollare,  scrivere, scarabocchiare… ricordatevi che nessuno giudicherà il vostro lavoro, quello che fate lo fate solo per voi stessi!

Ad esempio qui l’ordine era quello di lasciare la pagina in bianco di proposito…ma io non ero d’accordo 🙂

wreck this journal 2

Alcune altre pagine…

wreck this journal 3Porta questo libro con te nella doccia

wreck this journal sew this pageCuci questa pagina


collect dead bugs wreck this journal

Colleziona insetti morti qui.

Ecco quella degli insetti morti era la pagina che mi faceva più paura. Ero seriamente convinta che l’avrei lasciata in bianco…io odio gli insetti, o meglio…ne ho il terrore e di certo non me li sarei mai incollati nel diario!
Poi però mi è venuta un’idea…e alla fine la pagina si è riempita!

collect dead bugs here wreck this journal

Con una bellissima collezione di insetti disegnati 😀

Qua mi sono proprio divertita con la pittura a dita! Ho lasciato le impronte colorate dei miei polpastrelli e poi le ho trasformate in personaggi! Nella pagina di sinistra, sempre con le dita, ho disegnato un coniglietto ^_^
Vi assicuro che disegnare con le dita non è divertente solo per i bambini!! (anche se loro vedendomi mi hanno subito imitata :P)

wrecj this journal fingerprints

Qui l’istruzione diceva “mastica questo. Attenzione: non ingoiare”
Io ho ritagliato l’immagine di una pizza da un volantino e poi ho ritagliato la pagina a forma di morso 😀

chew on this wreck this journal

Qui c’è scritto “dormi con il diario”
La coperta l’ho fatta con un ritaglio preso da una rivista

sleep with the journal wreck this journalQui “disegna linee frosse e sottili” l’ho interpretato facendo una ragazza con tanti capelli disegnati proprio facendo dei tratti spessi e sottili

wreck this journal fat lines and thin

E come queste ce ne sono tante e tante altre!
In una pagina ad esempio viene chiesto di collezionare foglie e io oltre a incollarcele sto riportando anche la città e la data in cui le ho trovate.

Se cercate su internet poi potrete vedere quante cose chi possiede questo diario è riuscita a inventarsi e quanti modi diversi esistono per completare una stessa istruzione.

Se avete figli adolescenti sono sicura che lo apprezzerebbero molto come regalo ma io lo consiglio anche per le mamme…davvero, è terapeutico!!
E dopo aver scritto questo post mi è venuta voglia di andare a pasticciarlo un altro po’! Ciao!

3 comments on Manuale di distruzione creativa: Wreck this journal

  1. Carla Stefano Miriam Curti
    18 Febbraio 2015 at 4:33 (5 anni ago)

    Bellissimo questo diario. Lo devo prendere per mia sorella. È troppo rigida e seria, soprattutto con se stessa. Credo che le farebbe bene uscire un po'dai soliti schemi

    Rispondi
  2. Carla Stefano Miriam Curti
    18 Febbraio 2015 at 4:33 (5 anni ago)

    Bellissimo questo diario. Lo devo prendere per mia sorella. È troppo rigida e seria, soprattutto con se stessa. Credo che le farebbe bene uscire un po'dai soliti schemi

    Rispondi
  3. Marta
    3 Marzo 2015 at 17:02 (5 anni ago)

    Uhhhh questo lo devo prendere subito! Vedo che sei anche tu una videogamer^^e abbiamo tanto in comune. Sono mamma anch’io e penso che ti seguirò molto volentieri…ora ti salvo nei preferiti. Ciao ciao.

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.