Spaghetti di zucchine: lo strumento per farli e tante idee per condirli!

Bene ragazze e ragazzi, oggi vi parlerò del mio amore per questo nuovo aggeggio che è da poco entrato a far parte della mia cucina: lo spiralizzatore di verdure!

Ne esistono di tantissimi tipi: a manovella, elettrici, grandi e piccoli.
Io ho optato per uno dei più semplici e compatti che trovato su Amazon: questo qui

Ho scelto questo, piccolo e manuale, perché innanzitutto non ero sicura che mi sarebbero piaciuti (e quindi non volevo spenderci tanto) ma anche perché volevo qualcosa da poter riporre senza che occupasse troppo spazio.

Beh, gli spaghetti mi sono piaciuti, occupa effettivamente poco spazio… e dopo averlo usato posso anche confermare che funziona bene!
Gli “spaghetti” vengono belli lunghi e del giusto spessore (attenzione però perché la resa dipende anche dal tipo di zucchina, con quelle tozze di colore verde chiaro ho avuto un risultato migliore!)

Ora, non so se sia il migliore in circolazione (probabilmente no) ma ad ogni modo se non sapete quale modello scegliere, su questo potete andare abbastanza sul sicuro.
Oltretutto è dotato di 3 parti intercambiabili, per poter ottenere dei tagli diversi.

Ma ora, torniamo ai nostri spaghetti di zucchine!

Gli spaghetti di zucchine non sono altro che zucchine… tagliate a forma di spaghetto.
Niente di più semplice.

Qual è il motivo per tagliarle in questa forma?
Ovvio: creare un secondo… che si crede un primo… e che un po’ ce lo fa credere anche a noi!

Può essere anche un modo originale e divertente per proporre le verdure ai bambini e convincerli a mangiarne un po’ di più!

Possiamo anche utilizzarle per aumentare il volume della pasta vera, mescolandoli agli spaghetti normali.

Io l’altro giorno li ho fatti al pesto, ma con una versione fatta in casa “zero waste” riciclando anche gli scarti delle zucchine stesse.

La ricetta

Ingredienti:

  • zucchine
  • mandorle
  • basilico
  • aglio
  • parmigiano
  • olio
  • cipolla

Prima di tutto ho lavato le zucchine, ho tagliato un’estremità e le ho “spaghettizzate”.

Facendo questo procedimento, oltre alla parte a spaghetto, si formerà un lungo cilindretto dato dalla parte centrale della verdura.
Ovviamente si tratta di una parte commestibile della zucchina che possiamo utilizzare per il condimento o altre preparazioni!

Io l’ho tagliata a pezzetti e fatta cuocere in padella con un po’ di cipolla e un filo d’olio.
Dopodichè l’ho trasferita in un frullatore insieme al basilico, l’aglio, le mandorle, il parmigiano e un filo d’acqua.

Frullate tutto ed ecco a voi il condimento pronto!

Mettetelo in padella, aggiungete gli spaghetti di zucchine (crudi!), aggiungete il sale e fate saltare il tutto aggiungendo eventualmente un po’ d’acqua al bisogno finché gli spaghetti non avranno raggiunto la consistenza desiderata.

Consiglio di non tenerli troppo o le zucchine cuocendosi diventeranno troppo morbide e si spezzeranno.

Servite con una spolverata di parmigiano!

Io, visto che volevo fare un pranzo lowcarb, li ho abbinati ad un trancio di salmone marinato (e cotto in friggitrice ad aria), avocado toast con pane “nuvola zero“, crostini “snack zero” , carote crude e hummus!
Molto soddisfacenti!

Vi consiglio di provarli. Vi stupirete del sapore, sono veramente buoni!
E possono essere conditi in tantissimi modi diversi, dai più semplici ai più ricchi e si abbinano benissimo sia alla carne che al pesce.

C’è chi li apprezza anche mangiati crudi, per un effetto ancora più fresco e croccante.

Ecco qualche idea su come condire gli spaghetti di zucchine:

  • al pesto + olive taggiasche
  • al ragù
  • Philadelphia e salmone
  • pomodoro e gamberetti
  • olive e pomodorini
  • aglio, olio, peperoncino e briciole di pane
  • olive taggiasche e alici
  • alla carbonara
  • con tonno, olive e pinoli
  • pomodorini, fuori di zucca e gamberoni
  • con dadini di pesce spada e scamorza
  • con fiocchi di latte, pinoli e dadolata di altre verdure (melanzane, carote)
  • gamberoni, pomodorini confit e rucola
  • stile “insalata fredda di pasta” (mozzarella, pomodorini, prosciutto, capperi, ecc..)
  • feta, tonno e pomodorini in padella
  • con il pesto rosso
  • con carote spiralizzate, per un effetto bicolor
  • pomodorini gialli, olive nere e burrata
  • alla marinara
  • con sugo di zucca

Alcune di queste idee me le avete suggerite voi sotto questo post

Che ne pensate degli spaghetti di zucchine?
Li avete mai provati? Avete altri abbinamenti da suggerire?
Scriveteli nei commenti e li aggiungerò alla lista!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.