Dai videogames si può imparare! – Nasce “Tutto sui videogiochi” il sito per guidare genitori ed educatori.

Come genitori, spesso focalizziamo la nostra attenzione più sui potenziali pericoli che sui potenziali benefici dei videogiochi, ma questi giochi (ancora vittime di molti pregiudizi) fanno ormai parte a pieno titolo dell’infanzia moderna e possono rappresentare un ponte tra noi e i nostri figli.

Se sai cosa cercare, nei videogiochi si può scoprire un potente strumento per aiutare i bambini a sviluppare moltissime abilità e possono diventare un valido supporto anche a livello educativo, oltre che un sostegno in caso di disturbi o disabilità.

Qualche settimana fa ho scritto un post in cui elencavo tutte le abilità reali che vengono implicitamente allenate giocando al videogame di Pokémon, ma lo stesso discorso si può applicare anche a moltissimi altri titoli.

Il punto è che poter insegnare qualcosa, un videogioco non deve essere per forza “educativo”, cioè appositamente disegnato a scopo didattico, ma il lato educativo si può trovare anche nei classici giochi commerciali che spontaneamente appassionano bambini e ragazzi.

Ma come ho premesso… bisogna sapere dove cercare!
Quello dei videogiochi infatti è un mondo vastissimo in cui è facile perdersi senza una guida.
Tra i giochi si può trovare di tutto e se non si è già esperti e appassionati del campo, può essere difficile orientarsi tra gli innumerevoli titoli sul mercato e riuscire distinguere i giochi appropriati per un bambino/ragazzino da quelli pensati per un pubblico adulto.

Proprio da questa esigenza è nato il sito http://www.tuttosuivideogiochi.it

Si tratta del primo portale nazionale dedicato a genitori ed educatori che vogliono avvicinarsi al mondo dei videogiochi, apprendendone in modo chiaro rischi e potenzialità.

Sul sito si possono trovare informazioni e chiedere consigli a professionisti di diversi ambiti attraverso la rubrica “l’esperto risponde” per trovare il gioco giusto e fugare dubbi e paure ad esempio:

  • Come posso limitare il tempo di gioco?
  • Come funzionano gli acquisti nei videogiochi?
  • Come scelgo un videogioco adatto a mio figlio?
  • Come posso limitare le interazioni con gli altri utenti online?
  • Come scelgo il videogioco più adatto a mio figlio?

Inoltre ci sono articoli di approfondimento come quello sulla capacità dei videogames di insegnare, su come la passione per i videogiochi può trasformarsi in un lavoro oltre che recensioni approfondite su giochi specifici.

Insomma, si tratta di un sito in cui è possibile reperire tutte le informazioni necessarie in modo completo ma semplice, con un linguaggio comprensibile anche a chi parte da zero.

Il mio consiglio però, è di darci un’occhiata anche se si è convinti di saperne abbastanza, perché non si finisce mai di imparare.
Io ad esempio, pur giocando da sempre ai videogames, non ero per niente preparata dal punto di vista del controllo parentale, essendo una funzione che non avevo mai dovuto usare per me stessa.
Perciò sono andata ad informarmi e ho scoperto ad esempio che sia le console che il computer hanno delle funzioni molto pratiche per controllare le attività e impostare dei timer di cui ignoravo l’esistenza.

Di siti che parlano di videogames che ne sono tanti, ma sono siti rivolti a chi è già appassionato, con recensioni e opinioni scritte da normali utenti!
TuttoSuiVideogiochi è invece il sito che mancava, perché si rivolge alle famiglie e agli educatori ma finalmente trattando il tema dei videogames in modo professionale da psicologi, educatori e ricercatori, senza esaltarli né demonizzarli, ma spiegando in modo lucido e preciso tutto ciò che c’è da sapere per poter apprezzare questa forma di intrattenimento in modo da tutelare i bambini, evidenziandone allo stesso tempo il valore che possono avere all’interno della famiglia, nella scuola e anche nel lavoro.

Prendiamo ad esempio la recensione di Animal Crossing uno dei giochi del momento: in questa recensione non viene descritto semplicemente il gioco e le sue funzioni, ma viene analizzato anche ciò che ogni aspetto del gioco può costituire a livello educativo e sociale.
Un approccio senza dubbio originale nel descrivere un videogioco, che sia da appassionata che da mamma apprezzo moltissimo.

Sarà facile accorgersi che più ci si informa e più si scopre che i videogiochi non sono mai solo un mezzo di intrattenimento, ma anche una forma d’arte, oltre che uno strumento di socialità, apprendimento… e in alcuni casi anche di movimento!

Sono davvero felice che finalmente ai videogames venga riconosciuto il posto che meritano nella società e questo progetto, nato in seguito alle raccomandazioni contenute nelle linee guida per la tutela dei minori AGCOM, per me fa pienamente centro e lo consiglio a tutti come punto di riferimento!

*Post Sponsorizzato*


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.