Smalto alle bambine: io dico sì! (con qualche regola)

Bambine con lo smalto: si o no? Ci sono opinioni contrastanti in merito.

Io mi schiero tra le persone a favore. Infatti credo lo smalto sulle bambine non faccia per niente un effetto volgare o di “sessualizzazione precoce”.
Lo smalto infatti non lo associo automaticamente a qualcosa di adulto, al contrario, è qualcosa di divertente e giocoso!
Certo, le unghie lunghe e rosse da panterona sono un altro discorso, ma qui si parla di colori allegri su unghie corte, quindi niente che possa far pensare a chissà quale aspetto della vita adulta.

Con Alyssa ci siamo sempre divertite a giocare con gli smalti e oltretutto, avendo lei un piccolo problema con le unghie, che le crescono spesse e in modo “strano”, abbiamo sfruttato la cosa anche per trasformare quello che era un piccolo difetto estatico, in una parte del corpo che ama, perché può abbellire in modo creativo e artistico.

In fondo le unghie non sono altro che 10 piccole tele bianche su cui possiamo divertirci ad esprimere la nostra personalità ed estro.
Inoltre si tratta di una modifica al nostro corpo del tutto temporanea, perciò non vedo perché non concedergliela!

L’unica attenzione da seguire, soprattutto quando i bambini sono molto piccoli, è quella di non usare gli stessi prodotti della mamma perchè gli smalti sono delle vere e proprie vernici, non adatte alla pelle delicata dei bimbi piccoli. Contengono infatti solventi chimici e vista la frequenza che hanno i bambini di mettere le mani in bocca, c’è pericolo che ne possano ingerire anche se in limitate quantità.
Inoltre lo smalto utilizzato dagli adulti resiste diversi giorni e a contatto con l’unghia e la pelle potrebbe dare allergie.

Inoltre gli smalti normali, per essere rimossi, devono essere sfregati con del cotone imbevuto nell’acetone, altra sostanza forte e non adatta ai più piccoli.

L’alternativa che consiglio sono gli smalti ad acqua creati apposta per le bambine.

Si possono acquistare on line o nei negozi di giocattoli, anche alcune profumerie più fornite li hanno a prezzi modici e di tante tonalità. Le più diffuse sono quelle di color pastello, più in linea con l’età di chi li indossa.
La confezione esterna e il pennellino sono le stesse degli smalti tradizionali, solo che all’interno sono composti da coloranti naturali e sostanze atossiche, inoltre per toglierli basta semplicemente lavare le manine con l’acqua calda e strofinando le unghie con i polpastrelli.

 

*Link affiliati*

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.