5 consigli per diventare genitori senza smettere di essere una coppia

Quando si diventa genitori l’equilibrio della coppia subisce una scossa notevole e come tutti i cambiamenti ha bisogno di tempo per ritrovare una nuova stabilità.
Prima ogni attenzione si concentrava su due individui, si erano sicuramente instaurate delle piacevoli routine e il tempo fuori dal lavoro era dedicato allo svago tra interessi personali e comuni.

Di punto in bianco la creatura che più si è desiderata e aspettata con gioia per 9 mesi si mette letteralmente in mezzo tra mamma e papà.

E per quanto tutto questo fosse prevedibile nessuno si rende conto fino in fondo di cosa significhi fino a che genitore non ci diventa!

Il sonno è compromesso, le responsabilità sono molte e a volte non c’è tempo neanche di farsi una doccia, così sale lo stress, aumentano la gioia e l’amore ma a volte le forze rimaste vengono dedicate solo al piccolo e non più all’altra “metà della mela”.

Cosa fare? Avere pazienza, fermarsi a riflettere e dare uno sguardo ai…

5 consigli per la coppia quando si diventa genitori:

1) PARLARE DI ALTRO: è vero che la concentrazione è quasi totalemte rivolta al piccolo ma è importante non dimenticare che non esiste solo il ruolo di genitore ed è impotante anche ciò che accade fuori dalla vita domestica.
Gli argomenti su cui confrontarsi non devono essere solo latte, pannolini, ruttini e colichette, chiedete al vostro partner di raccontarvi come è andata al lavoro, condividete progetti di film nuovi da vedere insieme o ristoranti da voler provare, insomma anche se il tempo per fare tante cose è poco, almeno non abbandonate l’idea di sognarle e progettarle.

2) COCCOLATEVI: in questo periodo scoprirete un amore mai provato prima tanta sarà l’immensità che vivrete guardando vostro figlio, ma ricordatevi che esiste anche la coppia e che ha bisogno di abbracci e baci quotidiani per far sentire l’altro amato e apprezzato allo stesso modo, l’amore non si deve spostare dal partner al figlio ma moltiplicarsi per ogni membro della famiglia.
Abbracciarsi a lungo da degli enormi benefici a livello fisico e psicologico.
Una coccola può essere anche un caffè ricevuto a letto, un bagno caldo preparato con candele profumate o il bacio sulla fronte prima che si vada a lavoro. Piccoli gesti che quotidianamente ci fanno sentire amati e apprezzati.

[Leggi anche: 30 appuntamenti tra mamma e papà]

3) CONFRONTATEVI: anche se nei primi mesi di vita la gestione del bimbo sembra sia tutta della mamma, visto l’allattamento, la necessità del piccolo del contatto fisico e la presenza continua mentre l’altro probabilmente è a lavoro, non dimenticate che il figlio è di entrambi e confrontarsi su eventuali decisioni da prendere sia su cose più importanti come visite dal pediatra ma anche su cosa più banali come che vestiti mettere per uscire di casa è un modo per non creare uno schieramento tra mamma/figlio e dall’altra parte il papà ma per includere tutti nel quadro familiare in egual misura.

4) PRENDETEVI DEL TEMPO DA SOLI: dedicare anche solo qualche ora a settimana per fare delle cose insieme da soli come coppia vi farà respirare e apprezzare la presenza dell’altro ancora di più. Non si sta insieme solo nei “doveri” famigliari ma nel piacere di condividere un cinema, una passeggiata per negozi o una cenetta fuori dove tutta la vostra gioia e attenzione è destinata all’altro. Chiedete supporto ai nonni che saranno più che felici di fare da baby sitter al nipotino appena arrivato!

5) APPREZZATEVI: un errore comune è dare per scontato che l’altro faccia delle cose perchè è nel suo ruolo farle. Non è assolutamente così. Si è genitori in egual misura e anche se le faccende e doveri nei confronti del bimbo le sta svolgendo, per motivi organizzativi, uno più dell’altro, non devono mancare il sostegno e gli apprezzamenti da parte del partner, che infondono gioia e sicurezza.
Spesso ci si carica di tante responsabilità e noi per primi, anche se non lo esterniamo come sentimento, abbiamo paura e timore di non essere all’altezza delle aspettative.
Beh una parola di conforto e di incoraggiamento in questi casi fa più di quanto si possa immaginare.

 

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.