Bambini e cioccolato: quando si può dare?

Quando possiamo iniziare a dare cacao e cioccolato ai bambini?

La stagione ideale per una bella serata sul divano a vedere il film sotto una calda coperta di pile sorseggiando una buona cioccolata calda è arrivato ma… per chi ha bambini piccoli, non è così facile concedersi questo piccolo vizio senza che anche loro pretendano la loro parte!
Così ci si ritrova a nascondersi neanche stesse facendo il peggiore dei crimini…

E tutto per non farci vedere dai nostri figli, perché il pediatra ha detto “il cioccolato solo DOPO i due anni!”

E’ giusto fare tutto di nascosto o siamo le solite esagerate, per “un pò di cioccolata”?

Precisiamo innanzitutto la differenza tra cacao e cioccolato:

Il cacao

La prima è una pianta mentre il secondo è il prodotto che si ottiene dalla lavorazione dei semi di quella pianta miscelando perciò la polvere di cacao con lo zucchero.

Arrivati al primo anno di età lo svezzamento è ormai ultimato e il bambino può mangiare quasi tutto ciò che consumano gli adulti, per questo molti nutrizionisti e pediatri consigliano di attendere almeno il primo compleanno per iniziare a far assaggiare anche il cacao.

In commercio ormai sono tanti i prodotti per bimbi a base di cacao magro come biscottini o soluzioni solubili da aggiungere nel latte o ancora merende per la prima infanzia.

Perciò orientandoci in farmacia o nei reparti dei grandi supermercati dedicati ai neonati possiamo iniziare a scegliere qualche delizia più saporita da concedere ai nostri bimbi!

Il cioccolato

Per quanto riguada il cioccolato invece i pediatri ne consigliano l’assunzione a partire dal secondo anno di età, questo perchè prima il fegato e i reni non sono ancora in grado di assorbirlo.

Essendo pieno di grassi saturi e zuccheri anche dopo i 24 mesi è consigliabile farlo assumere in piccole quantità e non in modo assiduo e costante, magari darlo come premio per un capriccio evitato o per aver fatto il bravo dopo un visita dal dottore!

Ricordiamoci anche che il cioccolato ha proprietà eccitanti e stimolanti quindi occhio all’orario in cui lo proponiamo, meglio al mettino per la colazione piuttosto che negli orari del pranzo o addirittura prima di andare a letto!

Come darlo, cosa evitare?

Quando iniziate ad introdurre il cioccolato, meglio sceglierlo sempre di ottima qualità, meglio se fondente.
Inoltre sempre meglio “camuffarlo” associandolo a un pezzetto di pane, una fetta biscottata o all’interno di un dolce fatto in casa, così da limitarne le quantità.

VEvitare cioccolatini farciti di mandorle, marmellata, miele o qualsiasi altro tipo di aggiunta calorica.

E il cioccolato bianco? Quello non è cioccolato! E’ assolutamente privo di cacao ma composto da burro di cacao, è tra gli alimenti più ricchi di zucchero e tra i più grassi in assoluto!

Perciò care mamme visto che noi conosciamo bene i tipi di cioccolata e quanto sia buona una tripla copertura di cioccolato, caramello, panna e noccioline.. non so voi ma io direi che ancora per un pò preferisco alzarmi di nascosto a notte fonda piuttosto che fingere soddisfazione per una bella fetta di ciambellone senza zuccheri e con una leggera spolverata di cacao!

Post di Sara Massimiani

 

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.