Quegli irrinunciabili traumi infantili che non eviterò ai miei figli

Comunque io credo che i leggeri “traumi infantili” siano una cosa importante a cui nessun bambino dovrebbe rinunciare.

Io ad esempio, se non avessi provato il terrore (vero, tremendo!) per IT o per Terminator che poteva essersi trasformato nel pavimento del bagno, se non avessi pianto fiumi di lacrime per Red e Toby, ET e Artax, se non mi fossi sentita impotente davanti alla scarpa che moriva nella salamoia e se non avessi provato disgusto per Indiana Jones nella scena con gli insetti o quando al tizio viene strappato il cuore dal petto…. beh, adesso mi mancherebbe sicuramente qualcosa!

Quant’è bello parlare con i coetanei e ritrovarsi a dire “oddio quella scena mi ha traumatizzato!” “pure a meee” “io non sono andato in bagno da solo per un anno intero” e poi scoppiare a ridere insieme pensando “ma davvero avevo paura di questa cavolata?”, sentirsi uniti in quelle che per noi sono state delle vere e proprie avventure, prove da superare e che abbiamo superato.
Poi attendere insieme trepidanti l’uscita del remake o andare a scovare vecchi gadget a tema.

Insomma sono felice di averne avuto paura!

E adesso quando rivedo quei personaggi o quelle scene che mi facevano tanta paura da piccola, compreso IT, provo un senso di nostalgia e affetto.

Ecco perchè ci tengo a non proteggere troppo i miei figli da queste cose anzi, ogni tanto, lo ammetto, ce li spingo di proposito

Tranne Dumbo. Quello non lo voglio rivedere nemmeno adesso.
Ho il dvd per puro spirito di collezionismo, ma a casa mia è bandito e i miei figli lo conoscono come “il film brutto che mamma non vuole farci vedere”.
E non per la scena degli elefanti rosa. Quella è terrificante sì, ma è una cosa che alla fine si affronta e si supera. Ma la scena della mamma che lo coccola attraverso la gabbia no, quella è crudeltà pura.

Ma a parte quello… cerco sempre di far vedere loro certi film prima che siano grandi al punto da non provare più nessun effetto davanti a certe scene.
Prima che le scene di paura non facciano più paura!Evitando ovviamente di far vedere cose troppo indatte alla loro età, perchè ci sono film davvero inadatti ai bambini, veri horror o film estremamente violenti e pesanti.

Ma per quei film in cui c’è qualche scena un po’ “così” ma per il resto si possono vedere, io seguo molto la filosofia del genitore anni ’80, che considerava tranquillamente Gremlins, GhostBusters e Indiana Jones dei film da bambini 🙂

Così quando mi chiedono “ma fai vedere il Doctor Who ai bambini? E non hanno paura?”
Certo che hanno paura, è proprio quello il bello! Ma è anche per questo che lo adorano.

Perché ci sono dei piccoli traumi infantili, che saremo orgogliosi di aver avuto, una volta diventati grandi.


*Links affiliati*

Share Button

1 comment on Quegli irrinunciabili traumi infantili che non eviterò ai miei figli

  1. Bianca
    12 novembre 2018 at 13:32 (2 giorni ago)

    io ricordo che “Alice nel paese delle meraviglie” era la fiaba tremenda per me.

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.