Le più belle canzoni italiane da dedicare ai figli

 CANZONI ITALIANE DA DEDICARE AI FIGLI

 

Ricordo il primo pensiero che mi è frullato per la testa appena ho stretto tra le braccia mio figlio appena nato: “si scopre l’esistenza di un amore così grande solo quando per la prima volta tieni in braccio tuo figlio”.

Eppure me lo avevano dette le altre mamme, ed io tra me e me ci riflettevo, ma non riuscivo ancora a raffigurarlo e sentirlo quell’amore immenso, fino a che non mi è restato altro che provarlo! E sono certa che, come me, tantissime altre donne hanno pensato la stessa cosa. 

Sarà perché solo chi ci è passata può sentire fino in fondo quell’emozione, e sarà anche per questo che ci sono canzoni dedicate ai figli che ci lasciano un brivido lungo la schiena nell’ascoltarle.

Le stesse canzoni che prima di essere mamme ci piacevano e ci emozionavano ma le stesse parole ora, ci entrano nelle ossa e ci vanno a toccare delle corde emotive delle quali non ne eravamo ancora a conoscenza.

Ecco qui la mia lista delle canzoni italiane più belle dedicate ai figli:

 

1) AVRAI

“Avrai avrai avrai
Il tuo tempo per andar lontano
Camminerai dimenticando
Ti fermerai sognando
Avrai avrai avrai
La stessa mia triste speranza
E sentirai di non avere amato mai abbastanza
Se amore, amore avrai”

Autore: Claudio Baglioni, dedicata al figlio Giovanni, scrita nell’anno 1982.
Il testo è un augurio di poter vivere ciò che di più bello, gioioso e semplice c’è nella vita ma senza dimenticare esperienze dal sapore amaro che potrà incontrare lungo il cammino.

 

2) FIORE DI MAGGIO

“Tu che sei nata dove c’è sempre il sole
Sopra uno scoglio che ci si può tuffare
E quel sole ce l’hai dentro il cuore
Sole di primavera
Su quello scoglio in maggio è nato un fiore”

Autore: Fabio Concanto, dedicata alla figlia nata nel mese di Maggio dei 1984.
Viene paragonata a un fiore che nasce inaspettatamente su uno scoglio, un vero e proprio miracolo della vita.

3) ANGELO 

“Angelo, prenditi cura di lei
Lei non sa vedere al di la di quello che da
E l’ingenuità è parte di lei…
Che è parte di me” 

Autore: Francesco Renga, dedicata alla figlia Jolanda e canzoni vincitrice di Sanremo nel 2005.
Il testo racconta la paura di ogni genitore nei confronti della cosa più preziosa che si ha e chiede aiuto ad un angelo custode che possa proteggerla nel suo cammino dai pericoli del mondo.

 

4) PER TE  

“è per te il dubbio e la certezza
la forza e la dolcezza
è per te che il mare sa di sale
la notte di natale
è per te ogni cosa che see’è ninna naaaa ninna eeee..” 

Autore: Jovanotti, dedicata alla figlia Teresa, nell’anno 1999.
La canzone narra come ogni cosa al mondo a partire dalla natura sia dedicata unicamente a lei.
Scritta nel suo splendido stile di canzonetta e ninna nanna, sottolinea come per ogni genitore il proprio figlio sia il centro dell’universo e per questo non c’è niente al mondo che non sia finalizzato alla sua felicità.

5) OGNI TANTO

“Ogni tanto penso a te
Sposti tutti I miei confini
Amor che bello darti al mondo
Amor che bello darsi al mondo
Quando quest’alba esploderà
Vivrò nel fuoco di una stella
Per lasciare con te la terra” 

Autrice Gianna Nannini, dedicata alla figlia Penelope, nell’anno 2010.
Questa canzona è un inno alla gioia di mettere al mondo un figlio dalla nascita di una nuova vita , la rinascita di una madre che vivrà l’emozione più grande per iniziare un nuovo percorso insieme spostando tutte le certezze fino ad allora avute.

 

6) A MODO TUO

 

“A modo tuo
Andrai, a modo tuo
Camminerai e cadrai, ti alzerai
Sempre a modo tuo
Sarà difficile
Lasciarti al mondo
E tenere un pezzetto per me “

Cantata da Elisa, Scritta dall’amico Luciano Ligabue e dedicato alla figlia Linda

La canzone narra del percorso che ogni genitore deve affrontare mettendo al mondo un figlio ma senza possederlo.
Accettare ogni compleanno che sta crescendo e che prenderà la sua strada.
La difficoltà di tenersi a distanza per fargli fare le proprie esperienze, sperado che ci tenga sempre con lui, ovunque vada.

7) IMMAGINI CHE LASCIANO IL SEGNO

 

“Tu, inventi il tuo cielo tra linee di colore
Tu, che hai dato alla mia vita il suono del tuo nome
Tu, hai trasformato tutto il resto in uno sfondo
Tu, della mia esistenza sei l’essenza”

Autore Federico Zampaglione, della band Tiromancino, dedicata a sua figlia nel 2014.
Canzone intensa e poetica per la nascita del suo grande amore che ha fatto diventare tutto il resto della sua vita solo un contorno proprio perchè il centro della sua esistenza è lei.

 

E per voi qual’è la canzone che più di tutte vi fa emozionare e che sentite appartenervi quando la ascoltate?

 

Post di Sara Massimiani

 

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.