Le scuse che puoi usare quando sei mamma

Quante volte ci siamo sentite “escluse” perchè avendo un bimbo piccolo (e quindi con tutte le esigenze di pannolini, caos acustico, spazio dove farlo giocare e riposare ,tabelle orarie da rispettare) non ci siamo sentite a nostro agio nel frequentare determinati posti, o accettae determinati inviti perché “troppo complicato da gestire”?

Beh, che sia stata una festa in discoteca, una giornata al mare dove ci sono solo scogli, un week-end fuori con le amiche o semplicemente una serata al cinema, sono certa sia capitato a tutte di sacrificarsi (con amore, percarità) e rifiutare un’ occasione che prima di essere mamme non avremmo mai pensato di saltare!

Inutile dire che le priorità cambiano e che nulla può paragonarsi all’amore di nostro figlio ma bisogna anche essere oneste, con noi stesse più che altro,

perciò inizio io col dire che qualche volta un “che pizza mi manca la mia libertà” per la testa mi è frullato!

Allo stesso tempo però da quando sono diventata mamma, essendo una persona che guarda sempre il bicchiero mezzo pieno e con ironia, mi è venuto anche da pensare..
Quante cose posso fare ora con la “scusa di avere un figlio” che le mie amiche single non possono permettersi? (o almeno senza provare imbarazzo??)

 

Ed ecco così la mia lista delle scuse più usate:

– Dare buca all’ultimo a un’uscita/cena/evento che fin dall’inizio non avevo voglia di accettare ma al quale magari non avevo una buona scusa per mancare, che ora può essere semplicemente : “sono mortificata, mio figlio ha la febbre!”

– Quando vado a fare la spesa, essendo super golosa di salato, chiedo gentilmente una pizzetta da mangiare subito “per il bimbo”, ovviamente ce la dividiamo, ma almeno non devo aspettare di essere uscita dal supermercato per gustarla 😉

– Posso andare su tutti i giochi dei parchi senza vergognarmi perchè si sa “il bimbo è piccolo e lo devo accompagnare!”

– Posso saltare la fila ai bagni pubblici perchè “il bimbo deve fare pipì e non riesce a trattenerla” (questa però di solito è vera)

– Dormire in qualsiasi ora del giorno si faccia il pisolino mio figlio tralasciando i lavori domestici perchè “dorme più sereno e a lungo se sono li accanto a lui”

– Quando incontro una persona per strada che conosco e con la quale non ho voglia di trattenermi risulta molto credibile un “il bimbo ha fame/sonno” devo scappare!

– Quando non voglio rispondere a una chiamata basta rifiutare con un semplice sms: il bimbo dorme, ci risentiamo con calma!

– Riguardare i cartoni della Disney e conoscere a memoria tutte le canzoni

– Comprare giocattoli ufficialmente per mio figlio ma ufficiosamente per me 😉

E voi, cosa aggiungereste alla lista? Ditemi che non sono l’unica a usare queste mezze verità!

La vita cambia radicalmente diventando mamme, ci prendiamo tantissime responsabilità in più, ma allo stempo tempo riscopriamo anche il nostro lato infantile che ci permette di dare alle situazioni che viviamo tantissime sfumature di colori in più!

E queste sciocche e ingenue scuse che vi ho appena elencato mi fanno sorridere perchè sono la dimostrazione che anche se noi mettiamo i nostri bimbi al mondo sono loro a donarci nuovamente la vita!


Post di Sara Massimiani:
Mamma di Damiano, appassionata di fitness, serie tv e gamberoni alla piastra! Sono estremamente positiva e se il bicchiere è mezzo vuoto lo riempio di sangria!
Amo l indipendenza, viaggiare e conoscere nuove persone, tranne quelle che ti toccano quando parlano!

 

 

 

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.