Esperimento scientifico per bambini: il potere della crema

Ho sempre sostenuto che il modo migliore per spiegare una cosa ai bambini non sia quello di raccontargliela e basta, men che meno di imporgliela. Se diamo ai bambini la possibilità di scoprire da soli come funzionano le cose, o perché dovrebbero fare quello che stiamo suggerendo, i risultati saranno certamente migliori!

Ne ho trovato conferma nel progetto Ricercamondo di Henkel, che ha lo scopo di far avvicinare i bambini al mondo della scienza attraverso l’esperienza pratica, cioè sperimentando in prima persona come lavorano i ricercatori in un laboratorio e cosa vuol dire metodo scientifico.

Se andate sul sito troverete molte idee di esperimenti da fare a casa (o a scuola).
Mi sono cimentata insieme ad Alyssa e Daniel in uno dei più semplici, partendo da una domanda: come funziona la crema sulla nostra pelle? Perché è importante metterla?

Io da bambina facevo di tutto per evitare di farmi mettere la crema, soprattutto quella solare, e anche se mi avevano spiegato che serviva a proteggere la pelle, io questo potere non lo vedevo e quindi nemmeno ci credevo fino in fondo.

Siamo stati sul semplice, quindi per questo esperimento abbiamo lasciato da parte l’effetto dei raggi UV e ci siamo concentrati su un altro effetto della crema: la protezione dall’umidità esterna.

In ogni caso l’esperimento è servito a dimostrare che la crema non viene applicata sulla pelle “tanto per fare” ma che ha degli effetti reali e visibili.

Qui potete vedere il video completo dell’esperimento:

Riassumendo, ecco cosa serve:

  • Vaselina
  • Sacchetti per il freezer
  • Lacci per capelli

Procedimento:

1) Chiedere ad un bambino di fare da assistente.

2) Far lavare bene le mani all’assistente con acqua e sapone.

3) Spalmategli la crema su una sola mano.

4) Infilate gli elastici per capelli sui polsi dell’assistente

5) Fategli infilare le mani all’interno dei sacchetti, facendo attenzione a non far toccare i bordi del sacchetto alla mano coperta di crema.

6) Bloccate i sacchetti con gli elastici in modo che non passi l’aria.

7) Aspettate 5 minuti

8) Fate osservare ai bambini i due sacchetti e lasciate che siano loro a fare delle deduzioni.
Che differenze ci sono tra i due sacchetti?

Quello che si potrà notare sarà la presenza di goccioline d’acqua sulla superficie del sacchetto che avvolge la mano senza crema.
Il sacchetto intorno alla mano con la crema, invece, sarà privo di goccioline o comunque ce ne saranno molto meno.

Questo servirà a far capire ai bambini come la crema abbia aiutato la pelle a preservare la propria idratazione.

E’ un esperimento molto semplice, che richiede poco tempo e materiali che normalmente si hanno già in casa, quindi vi consiglio di provare a farlo con i vostri bambini.

E non dimenticate di visitare il sito http://www.henkel-ricercamondo.it!

In collaborazione con Henkel

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.