Consigli e trucchi contro lo spreco alimentare

Oggi, 5 febbraio, è la giornata contro lo spreco alimentare.
Voi quanto siete attenti a non sprecare? Io credevo di essere piuttosto brava e attenta, ma dopo aver fatto questo test ho capito che posso decisamente migliorare…

Infatti io sono una che spesso cucina con gli avanzi e che tende a consumare prima i cibi vicini alla scadenza, ma il problema è che non sempre controllo quali siano e quindi può finire che nel momento in cui mi ricordo della loro esistenza… siano già scaduti.

Altro errore che faccio è quello di non controllare bene in dispensa prima di andare a fare la spesa, e ciò comporta che mi ritrovo a comprare cose che avevo già o più del necessario.

Ma allora, come si può fare per imparare a non sprecare?

1) SEGUIRE LE REGOLE ANTISPRECO

Peppa Pig è amica dei bambini, ma questa volta anche dei genitori. In occasione della giornata infatti dal sito di Peppa nella sezione adulti è possibile scaricare il decalogo contro lo spreco alimentare con tanti buoni consigli.

Potete stamparlo e appenderlo sul frigo per averle sempre a portata di sguardo.

Per comodità le riposto anche qui sotto:

  1. Quando fai la spesa controlla la data di scadenza pensando a quando potrai consumare o conservare i cibi per evitare sprechi
  2. Il frigorifero è un buon amico contro lo spreco alimentare. Impara a riporre nei diversi scomparti gli alimenti per conservarli al meglio
  3. Fai attenzione a rispettare la catena del freddo. I cibi che trovi nei banche del fresco al supermercato, come la carne, il pesce, i latticini freschi, ecc… non dovrebbero rimanere a temperatura ambiente per più di due ore, altrimenti potrebbero iniziare a deteriorarsi.
  4. Fai molta attenzione a come conservi i prodotti surgelati. I cibi surgelati, una volta scongelati non possono essere riposti di nuovo in freezer, ma devono essere consumati.
    I cibi scongelati e cucinati, una volta cotti, possono essere invece nuovamente congelati.
  5. Controlla sempre l’etichetta dei cibi per riconoscere e utilizzare quelli in prossimità di scadenza.
  6. Il sale, lo zucchero e l’aceto non hanno data di scadenza, ma vanno conservati sempre con cura in un luogo asciutti.
  7. Il pane fresco può essere conservato congelato nel freezer, mentre il pane raffermo può essere riutilizzato come pan grattato e in moltissime ricette come la torta di pane.
  8. Non buttare la verdura e la frutta quando sono appassite e brutte. Riutilizzale per fare buonissimi minestroni o marmellate golose!
  9. Quanta fame hai oggi? Impara a conoscere il tuo appetito ed evita di riempire il piatto con cibo che non mangerai o che rischi di dover buttare.
  10. Utilizza gli avanzi con creatività, sia conservandoli in frigo o nel freezer in attesa di poterli consumare in un secondo momento, sia per ottenere nuove pietanze per tutta la famiglia!

Ecco invece il file da stampare

2) RICETTE ANTISPRECO

“Imparare a recuperare il cibo ha un valore educativo che supera di gran lunga quello economico. E anche in ambito familiare è fondamentale considerare il cibo come un dono prezioso da condividere con i propri cari, amici e vicini di casa nei momenti di festa, così come nella quotidianità.”

Se siete alla ricerca di qualche idea antispreco, qui trovate 2 ricettari messi a disposizione dal Banco Alimentare, da scaricare gratuitamente.

Ad esempio:

STUZZICHINI DI INSALATA AL VOLO

Ingredienti per quattro persone
– insalata
– pane grattugiato sale q.b.
– poco olio

Procedimento

Conservate le foglie di insalata esterne, lavatele bene e asciugatele.
Adagiatele in una teglia e cospargete di pane grattugiato e sale a piacere pochissimo olio e dorate in forno per 6/7 minuti a 180 gradi.

Togliete e servite ben caldi, come simpatico stuzzichino o per un semplicissimo aperitivo

GNOCCHETTI CON POMODORI E CIME DI RAPA

Ingredienti:

1 kg patate – 400 g cime di rapa pulite – 250 farina più un po’ – 180 g porro pulito – 200 g pomodori freschi – capperi sotto sale – grana grattugiato – noce moscata – olio extravergine di oliva – sale

Preparazione

Mettete a lessare le patate; poi sbucciatele, passatele ancora calde e impastatele con la farina, un pizzico di sale, un cucchiaio scarso di grana e una grattata di noce moscata. Dividete l’impasto in pezzi, modellandoli in loncini che taglierete a pezzetti, lavorando sulla spianatoia infarinata. Passate poi i pezzetti sui rebbi della forchetta formando gli gnocchetti.

Preparate il condimento mentre lessano le patate: scottate due pomodori in acqua bollente; raffreddateli dopo pochi secondi in acqua ben fredda. Privateli della pelle e dei semi e tagliate la polpa a pezzetti. Lavate accuratamente mezzo cucchiaio di capperi. Lessate per 10’ le cime di rapa, scolatele e sminuzzatele. Tagliate a rondelle il porro e rosolatelo in 3-4 cucchiai di olio, unite poi i capperi e le cime di rapa. Mescolate e lasciate insaporire per un paio di minuti. Spegnete e completate con il pomodoro

Lessate gli gnocchetti in acqua bollente salata, scolateli con la schiumarola appena tornano a galla, versandoli direttamente sul condimento.

Mescolate delicatamente, mantecate con un lo d’olio a crudo e uno spolvero di grana.

Per i più social, segnalo la partenza della sfida online per mettersi alla prova e creare ricette sfiziose, buone da mangiare, belle da fotografare ma soprattutto riciclone!
Le regole sono semplici: creare una ricetta utilizzando solo cibi già presenti in dispensa o in frigo e che potrebbero rischiare di finire direttamente nella spazzatura, fotografare il piatto e condividerlo sui social con l’hashtag #iorecupero.

 

 

Share Button

1 comment on Consigli e trucchi contro lo spreco alimentare

  1. Bianca
    15 febbraio 2018 at 14:29 (9 mesi ago)

    post molto utile,anch’io cucino spesso con gli avanzi e cerco di non sprecare il cibo,allora,se posso, fisso il menu per tutta la settimana e poi faccio la spesa con la lista.

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.