Guida definitiva alla cacca dei bambini

Da quando sono mamma, mi sono resa conto che l’argomento “cacca” è qualcosa che interessa molti genitori, e la cosa non è affatto anormale.
I neonati infatti non possono parlare e proprio dal colore delle feci è possibile capire molte cose riguardo il loro stato di salute.
Oltretutto la prima cosa che un neogenitore nota è che la cacca del proprio bambino è molto diversa dalla sua e a volte non è così immediato capire se quel colore strano è comunque normale o se può essere sintomo di qualcosa che non va.

Ecco perchè molto spesso nei gruppi online di mamme ricorrono domande su colore e consistenza della cacca dei bambini.

Ecco quindi una guida completa sulla cacca dei bambini, per capire da cosa è dato colore, odore e aspetto e riconoscere i sintomi preoccupanti.

GUIDA DEFINITIVA ALLA CACCA DEI BAMBINI

RICAPITOLANDO

COLORI NORMALI:

VERDE MOLTO SCURO, TENDENTE AL NERO: E’ il meconio, la primissima cacca dei neonati.E’ una sostanza bruno-verdastra che si trova nell’intestino del feto e che viene espulsa al momento della nascita.
E’ molto appiccicosa quindi preparate parecchie salviette umidificate! In genere esce nelle prime ore di vita, ma se ne può trovare traccia anche nei giorni successivi.

GIALLO CHIARO: E’ la tipica cacca dei neonati allattati al seno. La consistenza è granulosa, potrete vedere come delle “palline”. Non puzza o meglio, non ha il tipico odore di cacca, ma ha un odore dolciastro. La consistenza è molto morbida, a volte addirittura liquida.
I bambini allattati al seno non è detto che siano regolari con la cacca. Potrebbero farla dopo ogni poppata ma anche non farla per un’intera settimana! Questo perchè il latte materno è molto digeribile e può creare pochissimo scarto, ma molto dipende dal metabolismo del singolo bambino.

GIALLO SCURO/BEIGE: I bambini allattati con latte formulato in genere fanno una cacca più scura rispetto ai bambini allattati al seno. Anche la consistenza è più densa e tendono a farne di più. Anche in questo caso, l’odore non è forte ma dolciastro.

MARRONE TENDENTE AL VERDE: E’ la tipica “cacca da svezzamento”. Quando iniziamo ad introdurre cibo solido, la cacca dei bambini si scurisce e diventa sempre più marrone con chiare note di verde. Niente di cui allarmarsi,

MARRONE CLASSICO: E’ la “cacca normale”, praticamente identica a quella degli adulti sia per colore che densità e odore. Iniziamo a vederla a svezzamento ben avviato. Può cambiare leggermente tonalità in base al cibo che il bambino ha mangiato.

VERDE SCURO: E’ un colore strano, che spesso mette in allarme i genitori, ma in realtà non significa niente di preoccupante. La causa più comune è che il latte che date al bambino è molto ricco di ferro.

VERDE CHIARO: Quando la cacca è verde brillante può significare che il bambino allattato al seno passa troppo spesso da un seno all’altro, con la conseguenza che il latte che gli arriva sia poco ricco di grassi. La composizione del latte infatti cambia durante la poppata: all’inizio è molto liquido e serve a dissetare mentre alla fine diventa più ricco di nutrienti. Aspettate che abbia completamente svuotato un seno prima di spostarlo sull’altro.

COLORI PREOCCUPANTI

NERA: A meno che non sia meconio, la cacca nera non è un buon segno. Può significare presenza di sangue nelle feci e bisogna identificarne la causa.

ROSSA: Anche la cacca rossa o con tracce rosse è un segnale allarmante. Può essere sangue e va fatto controllare.

BIANCA: Se la cacca è bianca, o colo gesso, bisogna immediatamente portarlo dal pediatra. Può essere il sintomo di mancata produzione di bile e quindi problemi con fegato o cistifellea

[LEGGI ANCHE: POSSO GUARDARE NEL TUO PANNOLINO?]

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*