I poteri della propoli e dei prodotti naturali contro i malanni di stagione

Come sapete, sono una che non ci va giù leggera quando si parla di “cure alternative” basate su principi che vanno contro l’opinione della scienza, ma questo non vuol dire nemmeno che corra ad imbottire me stessa e i bambini di farmaci pesanti al primo piccolo malessere.
Tutt’altro, la mia filosofia consiste, nel 90% dei casi, di aspettare semplicemente che il sistema immunitario faccia il suo lavoro e la malattia il suo corso.

Nel frattempo però, possiamo anche dargli una mano!

Come? Facendo il possibile per alleviare i sintomi e aiutare il corpo a combattere e riprendersi in fretta. E lo faccio senza ricorrere a veri e propri medicinali, ma usando quel che offre la natura.

La classica spremuta d’arancia piena di vitamina C, i fermenti lattici, integratori di magnesio, miele. Tutte cose che ci aiutano a stare meglio senza effetti collaterali.

Tra i prodotti della natura che possiamo usare per combattere (e anche prevenire) i mali di stagione, quello più miracoloso è la propoli.

Ho sempre usato i prodotti a base di propoli, ma dopo la mia visita all’apificio, ho capito ancora di più quanto sia incredibile questa sostanza che può considerarsi una vera e propria penicillina naturale.

 

La propoli è una sostanza resinosa molto aromatica che le api ricavano dalle gemme e dalla corteccia di alcune piante ed ha un ruolo di vitale importanza per la sopravvivenza dell’alveare.
Una volta elaborata dalle api, la troveremo in forma di piccole palline che i laboriosi insetti utilizzano per riparare, disinfettare e proteggere l’alveare. Viene addirittura impiegata come materiale per “mummificare” gli insetti intrusi entrati nell’alveare e che, una volta uccisi, risultano troppo pesanti per essere portati fuori. In questo modo impediscono al corpo in decomposizione di diffondere malattie all’interno dell’arnia.

La propoli però non si può assumere così come viene trovata in natura, sia per il sapore e la consistenza non gradevole, sia perché sarebbe difficile dosarla, ma è possibile trasformarla in compresse da sciogliere in bocca o in spray da nebulizzare direttamente nella gola.

A tal proposito, la settimana scorsa ho iniziato una collaborazione con Pensa Benessere, un’azienda che produce integratori e rimedi naturali sia per adulti che per bambini.
Si tratta di prodotti che abitualmente uso, quindi ho accettato felice di testare la loro linea.

Bene… il giorno dopo l’arrivo dei prodotti, sia ilMarito che Alyssa iniziano a tossire come disperati (io avevo già dato prima di Natale! :D) e quindi sfiga o coincidenza… ho avuto l’occasione perfetta per testare i prodotti 😀

Sono partita subito dalla propoli. Al marito ho dato quella in versione spray, mentre per Alyssa la versione in “caramelle“.

Il sapore della propoli è particolare, a me personalmente piace, ma alcune volte le compresse da sciogliere in bocca hanno un sapore troppo forte che i bambini non gradiscono.
Queste invece le ho trovate buone, Alyssa le mangia senza problemi, anche se a volte non resiste e invece di succhiarle piano piano le mastica 😛

La propoli è estremamente ricca di sostanze balsamiche, antisettiche e antibatteriche che uccidono i microrganismi nocivi e anche l’uomo se ne è ben presto reso conto e per questo da migliaia di anni viene impiegata come rimedio terapeutico particolarmente efficace per disturbi del cavo orale, piccole infezioni e problemi della pelle.

Oltre all’attività antimicrobica e antinfiammatoria esercitata dalle sostanze che la compongono, la propoli agisce anche sul timo, la ghiandola che regola il nostro sistema immunitario, facendone aumentare l’attività.

Insomma, la propoli è una sostanza unica estremamente utile e preziosa e oltretutto le controindicazioni nel suo uso sono davvero poche.
Il suo uso è sconsigliato solo ai bambini sotto i 3 anni e a chi sa di essere allergico al polline e ai prodotti delle api.

Anche per quanto riguarda il mal di gola, preferisco usare sciroppi a base di prodotti naturali.

Per la tosse di Alyssa ho usato WinTuss, uno sciroppo a base di piantaggine (antinfiammatorio ed espettorante del catarro), grindelia (proprietà disinfettanti, mucolitiche e spasmolitiche sulla muscolatura liscia bronchiale) e miele (proprietà antibatteriche, antibiotiche, allevia la tosse) e i risultati sono stati praticamente immediati. 
Oltre a farle passare le raffiche di tosse sul momento, ha diminuito in generale gli attacchi durante il giorno ma soprattutto durante il momento critico della notte.

E’ adatto ai bambini sopra i 3 anni ed ha un ottimo sapore. Alyssa si lecca sempre il misurino dopo aver bevuto 😀

Del resto dei prodotti, io ho iniziato a prendere il magnesio che dovrebbe aiutarmi a contrastare il senso di stanchezza e spossatezza che ultimamente mi pervade da quando mi sveglio a quando vado a letto.
Tra qualche giorno vi saprò dire se ha funzionato!

*In collaborazione con Pensa Benessere*

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.