Telecamera Nest: controllare una stanza dallo smartphone, ovunque tu sia.

Durante l’anno ormai sono ben organizzata: la mattina, mentre i bambini sono a scuola, io mi dedico al lavoro, al blog e a tutto ciò che ho da fare.
Il pomeriggio invece sto con loro, giochiamo insieme, li porto al parco… dopo cena un bel gioco da tavola insieme, poi un libro e a nanna.

In questi mesi di vacanza però la routine è decisamente cambiata.
I bambini sono con me 24h su 24. Questo significa che devo lavorare con loro presenti, il che si traduce nel raddoppiamento del tempo che mi serve per portare a termine qualsiasi cosa.
Devo dire che loro sono bravi, non richiedono continuamente la mia presenza per giocare, ma anche semplicemente averli intorno e sentirli giocare (leggasi gridare come pazzi) ed essere interrotta spesso perché “voglio l’acqua, dammi la merenda, mamma Alyssa mi ricopia, mamma guarda un attimo questo, guarda un attimo quello quello” non è proprio il massimo per la concentrazione, soprattutto se devo scrivere.

Allora li mando quindi a giocare in cameretta, in modo che la confusione sia circoscritta in un punto lontano da me. Il fatto però è che la cameretta è davvero un po’ troppo lontana, trovandosi al piano di sopra e quindi poi va a finire che ad ogni rumore sospetto, urlo o tonfo io mi alzi, salga le scale e vada a controllare. Interrompendo comunque quello che stavo facendo.

In questi giorni però ho avuto modo di testare un prodotto che si è rivelato molto utile da questo punto di vista: la videocamera di sicurezza Nest Cam

Si tratta di una videocamera dalle molteplici funzioni e in questo post voglio raccontarvi tutto ciò che ho provato in prima persona.

VIDEOCAMERA DI SICUREZZA NEST CAM

All’interno della confezione troviamo tutto il necessario, che è davvero minimo, il che già ci fa capire che la semplicità è uno dei punto di forza di questo prodotto.

La videocamera, il cavo di alimentazione e una base magnetica è tutto ciò che ci serve per far funzionare questa videocamera.
Oltre alla app, che si scarica gratuitamente direttamente dallo smartphone.

Ho posizionato la cam nella cameretta dei bambini, ho completato la procedura di registrazione e abbinamento scansionando il QR code sul retrodella cam e in 5 minuti tutto era già pronto per l’utilizzo.

Dalla app o dalla pagina web su pc, potevo vedere e sentire in diretta tutto ciò che stava avvenendo al piano di sopra.
Il ritardo di trasmissione è veramente minimo, circa 1 secondo.

La cam, oltre a riprendere in diretta, registra tutto ciò che succede, e in qualsiasi momento possiamo riguardare i filmati registrati.

Così se sento un botto fragoroso  e al mio “cos’è successo??” mi sento rispondere “niente….” posso scoprire cos’era quel “niente” 😀
E magari anche, per un volta, venire a capo sulla faccenda  del “chi ha iniziato”.

Altra funzione molto utile è quella del microfono: direttamente dall’app, spingendo l’apposito tasto, possiamo far arrivare la nostra voce nel luogo in cui è posizionata la cam
Questo anche se ci troviamo a centinaia di km di distanza!

Insomma, potevo dire ai miei figli “statebboniii” senza alzarmi dalla poltrona e senza dover urlare 😀

Due giorni dopo ho anche un’altra occasione per testare l’utilità di questa cam.
Domenica scorsa infatti siamo partiti per il Boomerang Village, uscendo di casa il pomeriggio e prevedendo il ritorno la mattina dopo.
Un periodo accettabile per poter lasciare Kiro, per una volta, a casa da solo senza pericoli… però lui non è abituato a stare per tanto tempo da solo o meglio, di giorno è capitato ma di notte mai!
Per questo non sapevo come l’avrebbe presa e stavo un po’ in ansia.

Così ho collegato la Nest cam, in modo che inquadrasse bene tutta la cucina.
Ci ho messo sotto la base magnetica, quindi è rimasta solidamente attaccata da sola al frigo.

Durante il giorno ho sempre potuto controllare il suo comportamento e lo stesso di notte, grazie alla visione notturna.
Un paio di volte gli ho anche parlato dal microfono, ma su questo non ho voluto esagerare per paura di ottenere l’effetto contrario, facendolo agitare.
Ovviamente non lo controllavo ogni secondo, ma ogni “tot” scorrevo velocemente le registrazioni per vedere cosa aveva fatto durante quel tempo.
Nel caso avessi visto qualcosa che non andava, avrei potuto subito mandare qualcuno da lui, ma fortunatamente è stato sempre tranquillo fino al nostro ritorno, dove ha fatto il pieno di coccole.

Ps: se usate la cam per controllare un animale, ricordatevi di disattivare la rilevazione di movimento, altrimenti vi ritroverete la casella email piena di notifiche di intrusione 😀

E sempre per quanto riguarda la casa a più piani, mettere la telecamera in soggiorno mi permette di controllare costa sta avvenendo al piano di sotto senza muovermi dal letto, svegliare il marito per mandarlo a controllare o andare di persona e morire di paura durante l'”esplorazione”.
In questo modo apro l’app, guardo se c’è movimento… e se è tutto ok (come fortunatamente è sempre!), chiudo l’app e torno a dormire tranquilla 🙂

In conclusione: la prova è andata molto bene.
Non ho riscontrato nessuna difficoltà nè nell’installazione nè nell’utilizzo.
Tutto ha funzionato come avrebbe dovuto e per questo, se state pensando di acquistare un sistema di videosorveglianza per interni, non posso che consigliarvi questo prodotto.

QUALCHE INFO TECNICA: COSA FA E COSA NON FA NEST CAM

*Cam ricevuta in omaggio per test prodotto*

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *