Baby Shower Party – doccia di regali per le mamme!

Se avete visto qualche film o programma americano a tema maternità, sicuramente vi sarete imbattuti nell’usanza del “Baby Shower“, letteralmente tradotta come “doccia di regali”.
Questo termine viene usato per definire una festa organizzata in vista della nascita di un bambino, in cui gli invitati (di solito donne) sommergono la futura mamma di regali utili per lei e il nascituro!
A volte è proprio durante questi eventi che la mamma annuncia il sesso del bimbo, spesso con trovate simpatiche come quella di preparare una torta con l’interno colorati di azzurro o rosa, visibile solo una volta tagliata la prima fetta.

In America è un’usanza ben consolidata, ma negli ultimi anni anche in Italia qualche neomamma si è lasciata contagiare e anno dopo anno diventa sempre meno strano ritrovarsi ad essere invitate ad uno di questi party.

Personalmente però non mi era mai capitato di partecipare ad un Baby Shower… fino alla settimana scorsa!
Il Baby Shower Party a cui ho partecipato io però è stato un po’ diverso, infatti non è stata una festa intima per una mamma in particolare, ma un evento gratuito dedicato a tutte le future mamme e anche ai papà, organizzato da PeriodoFertile e FattoreMamma!

La pioggia di regali c’è stata, offerta dai numerosi sponsor presenti. Ma non ci sono stati solo regali materiali!
Infatti la giornata è stata l’occasione per assistere anche a degli interventi molto utili sui temi legati alla maternità e alla cura del bebè.

Ci sono state sfilate di moda con pancione in passerella, belly painting e corsi di yoga e fitness ma anche tanti mini interventi (mezzora ciascuno) sulla sicurezza, l’alimentazione e la crescita del bambino.

Tanti genitori infatti si ritrovano a prendersi cura di una nuova vita senza l’aiuto di nessuna guida e confusi dalle troppe informazioni, spesso contrastanti, che arrivano da parenti, amici e internet.
Credo che una giormata come quella del Baby Shower Party sia un’idea magnifica per dare a tutti i genitori la possibilità di ricevere informazioni corrette da parte di persone qualificate ed esperte.

Certo, in una giormata non si può imparare tutto, ma si può dare una bella infarinatura fondamentale da porre come base. Il tutto circontati da coccole e divertimento.

Uno degli interventi più importanti è stato quello offerto da Bébéconfort e Tiny Love sulla sicurezza in auto.

Perchè si di sicurezza in auto se ne parla e se ne parla… e poi i bambini continuano ad andare in macchina senza seggiolino.
Sembra assurdo, ma ad oggi ancora 2 genitori su 3 non usano correttamente i seggiolini auto.

Ma come si usa un seggiolino in modo corretto?

Innanzitutto è opportuno scegliere il tipo di seggiolino del gruppo adatto all’età.
Un errore molto comune è quello di passare troppo in fretta al modello successivo.
E in particolare, molti genitori hanno fretta di mettere il seggiolino nel senso di marcia.

Tutti gli studi fatti fino ad ora invece hanno dimostrato che il senso opposto a quello di marcia diminuisce il rischio dell’80%!
Gli esperti rassicurano: non preoccupatevi se le gambine sporgono, toccano il sedile o il bambino si trova a piegarle un po’. Questo non è un motivo per girare il seggiolino, che va girato solo quando è la testa a sporgere.

Allora, quando è opportuno cambiare seggiolino?

  • Quando l’estremità della testa del bambino oltrepassa la parte superiore dello schienale
  • Quando le spalle del bambino superano di 2cm l’attacco delle cinture dorsali, con il poggiatesta nella posizione più alta

Si può smettere di usare il seggiolino e passare alle sole cinture di sicurezza dopo il superamento dei 150cm di altezza.

La posizione più sicura 

Il posto più sicuro per posizionare il seggiolino auto è il sedile posteriore centrale, perchè è il più distante dalle portiere, cosa che protegge il bambino dagli urti laterali.
In alternativa, il secondo posto più sicuro è quello posteriore dal lato passeggero, perché rende più facile controllare il bambino da parte di chi guida (per guardare dietro il proprio sedile bisogna voltarsi di più)
Il posto meno sicuro in assoluto invece è il sedile anteriore.

Il sistema Isofix

Il sistema Isofix, ormai presente nel 60% delle auto in circolazione, è il più sicuro per fissare il seggiolino all’auto. Se la vostra automobile dispone di questi agganci, scegliete un seggiolino Isofix per garantire al vostro bimbo la massima protezione.

 

Quale seggiolino scegliere?

AxissFix Plus è utilizzabile dalla nascita e fin dal primo viaggio verso casa offre tutta la sicurezza dell’omologazione i-Size e tutta la comodità di ruotare di 360° per assicurare il tuo bambino girando la seduta verso di te.

Sarà con voi fino ai 4 anni circa (105 cm) prima installato in senso contrario di marcia (da 45 a 87 cm) e poi in senso di marcia e crescerà con il vostro bambino grazie al poggiatesta e alle cinture regolabili in 7 posizioni e alla seduta reclinabile fino a 4 posizioni.

Il classico ovetto di Bébé Confort è Pebble Plus omologato i-Size e agganciabile al telaio del passeggino con un clic. Pensato per avvolgere e proteggere il bambino dalla nascita ai 12 mesi circa si fissa alla base Isofix 2wayFix per una maggiore sicurezza.
La base è dotata di un sistema di indicatori sonori e luminosi che indicano la corretta installazione.

Sicurezza in casa

Anche il corso sulla sicurezza è in casa e sulla prevensione della sids è qualcosa che dovrebbero fare tutti i genitori.

Ad esempio, sapete che i bambini non possono morire soffocati dal loro rigurgito?
Spesso infatti si sente parlare di neonati morti soffocati dal rigurgito, questo perchè sono stati trovati sporchi di vomito.
In realtà il vomito è una delle conseguenze della morte (quando si muore si aprono tutti gli sfinteri e i liquidi escono) ma non è mai la causa.

Perciò non fatevi convincere da chi vi dice che è meglio far dormire i bambini a pancia sotto o di lato per evitare che soffochino con il loro rigurgito, perché è scientificamente provato che non è così, mentre è provato che posizioni diverse da quella supina (pancia in su) aumentano il rischio di morte in culla, insieme ad altri fattori!

I Prodotti

Oltre alle utilissime informazioni, le mamme hanno potuto scoprire anche alcuni tra i migliori prodotti in commercio, utili e divertenti, nel mondo della prima infanzia.

 

I prodotti Tiny Love sono pensati principalmente per divertire il bambino, ma lo aiutano anche a sviluppare capacità cognitive, motorie, sensoriali ed emotive:

A me è piaciuta molto la  Palestrina Gymini, dotata di caratteristiche e attività 3D attivabili e controllabili dal bambino stesso, utili a stimolare tanti aspetti del suo sviluppo. I tappeti gioco sono anche lavabili facilmente ripiegabili e trasportabili.

Belle anche le giostrine e giochi da lettino, sviluppati in collaborazione con musicisti e psicologi, le giostrine diventano anche luci antibuio (bellissimi i piccoli proiettori!).
I movimenti e le musiche rilassanti creano l’ambiente giusto per conciliare un sonno sereno.

A dir poco geniale la Cozy Rocker Napper – che si converte da sdraietta per il gioco a culla dotata di cappottina per fare la nanna e a seggiolino!
Inoltre è dota anche di un gioco musicale attivabile dal bambino, con 9 melodie con cui divertirsi.

Insomma, una giornata fantastica che ho apprezzato molto anche se io ormai sono mamma già da un po’ e molti argomenti li ho già affrontati!
In compenso però sono “neozia”, perciò tutti gli omaggi e sconti che ho rimediato finiranno dritti al mio nipotino e avrò la memoria fresca per dare eventuali consigli ^_^

In collaborazione con Dorel

 

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *