Yougenio – e con un clic prenoto la babysitter (e non solo!)

Pensate che comodità sarebbe poter contattare sempre la stessa azienda fidata per qualsiasi servizio di cui dovessimo avere bisogno, riguardo la casa.

Si rompe il lavandino, devi fare le pulizie di primavera, resti chiuso fuori casa, ti serve un giardiniare, sei invaso dagli insetti, hai bisogno di una babysitter all’ultimo momento… e invece di metterti a cercare numeri e sperare che arrivi qualcuno di competente e che non voglia fregarti, avere sempre uno stesso riferimento, di cui sei sicuro della professionalità.

Tutto questo già esiste e si chiama Yougenio.

Yougenio è una piattaforma online nata a Bologna ma già attiva in diverse altre città. Dal sito si prenota e si conosce in anticipo il costo del servizio, potendo scegliere anche il proprio “personal Yougenio”, ovvero la persona che fisicamente verrà a casa nostra, tra i profili disponibili, dopodichè non dovremo far altro che vedere svolto il servizio che abbiamo richiesto.
Per alcune prestazioni particolari per cui non è possibile fornire automaticamente un prezzo, si può richiedere gratuitamente un preventivo compilando il modulo con tutte le informazioni necessarie.

Una delle caratteristiche più interessanti di questo servizio, infatti, è che non si pagano le ore, ma il risultato, a prescindere dal tempo che sarà necessario per portarlo a termine!
Perciò se avremo richiesto e pagato per la pulizia di una casa di 70mq, il personale non se ne andrà finchè la casa non sarà pulita e non “allo scadere del tempo”!
Davvero una bella garanzia contro i furbetti!

Da poco poi è stata lanciata una nuova categoria di servizi che interesserà particolarmente a noi mamme: “cura della persona” che comprende servizi per gli anziani e… babysitter!

Cosa significa? Vuol dire che se ho bisogno di una babysitter per un solo pomeriggio, posso averla senza diventare matta a cercare qualcuna disponibile all’ultimo momento che però sia anche affidabile!
I dipendenti Yougenio infatti sono tutti attentamente selezionati e successivamente vengono ulteriormente formati e prima di essere abilitati devono superare un esame.

Durante la mia visita in azienda ho potuto assistere al corso di primo soccorso e disostruzione che viene fatto fare durante la formazione dei babysitter.
Questa per me è una cosa importantissima, anche perchè in Italia non esiste nessuna scuola di specializzazione per babysitter, cosa abbastanza assurda visto il compito delicato che hanno.
Eppure è così. Per fare la babysitter non serve nessun corso, nessuna qualifica, nessuna prova che attesti che quella persona sia competente e sappia come si cura un bambino o come si interviene in caso di necessità.

Lo stesso vale per la cura degli anziani, indipendenti, che però hanno bisogno di compagnia, stimoli e aiuti quotidiani.
Sempre con la garanzia che le persone che andranno ad occuparsi di loro, sono appositamente formate per quanto riguarda il contatto con gli anziani.

La visita in azienda mi ha lasciato un’ottima impressione. Tutte noi mamme blogger invitate infatti non ci siamo limitate a stare sedute e ascoltare, ma abbiamo fatto un sacco di domande (alcune anche parecchio specifiche e pungenti) e tutte hanno trovato un’esauriente risposta. Sono uscite senza dubbi o perplessità, ma solo con una gran voglia di provare subito il servizio!

In seguito ad ogni prestazione ricevuta (sono circa 120 i servizi disponibili), si può lasciare una recensione sul sito in modo da comunicare all’azienda come ci siamo trovati. In caso di critiche, si verrà contattati e seguiti dal servizio clienti per risolvere il problema.

Ecco le città in cui il Yougenio è già attivo: Bologna, Firenze, Milano, Roma, Torino, Vicenza, Padova e Verona

Io in versione “Yougenia” 😀

Ps: non ho resistito al fascino dei fogli bianchi del blocnotes che ci hanno dato… così mentre gli altri prendevano diligentemente appunti, io disegnavo la bozza per la vignetta che avete visto qui sopra 😛
Beh, ognuno ha i suoi metodi per prendere appunti ;D

*In collaborazione con Yougenio*

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *