10 modi per trovare del tempo libero dove non c’è

Dopo #PossoAiutartiMamma e #PromessaMantenuta, Kinder Cereali torna ad interessarsi dei bisogni delle mamme con un nuovo progetto chiamato #NaturalmenteDallatuaParte
Lo ha fatto commissionando una ricerca condotta da Ipsos che ha messo in evidenza che le mamme italiane sono molto felici della propria vita e, a quanto pare, se lavorano e hanno più di un figlio lo sono ancora di più!

schermata-2016-10-05-alle-10-00-14
Sicuramente un dato positivo! Ma come sempre, c’è anche un altra faccia della medaglia…
La soddisfazione per la propria famiglia e per la propria carriera infatti hanno un prezzo: il tempo per sè.

Le mamme per avere ciò che hanno spesso sentono di dover sacrificare loro stesse, le proprie passioni, il proprio tempo libero, nonostante i papà siano sempre più presenti e partecipativi riguardo la crescita dei figli e le mansioni domestiche.

D’altra parte quale mamma non ha mai pensato di avere bisogno di una giornata di 48 ore per fare tutto?
Beh…forse in parte è possibile realizzare questo sogno, mettendo in pratica alcuni trucchi che ci aiuteranno a creare, letteralmente, del tempo extra!

trovare-tempo-libero-dove-non-ce

1) Dimentica le WonderMamme

Soprattutto se frequentate il web, avrete sicuramente avvistato questa strana figura mitologica.
Lei è la mamma che fa tutto, sempre. Quella che sta sicuramente crescendo i figli nel modo migliore possibile e che non aspetta un secondo per farti notare tutti i tuoi errori.
Per quanto proviamo ad ignorarle, tutti i racconti di queste apparenti mamme perfette finiscono per influenzarci.
In realtà non siamo davvero sicure che quello che queste mamme ci mostrano e raccontano sia vero o meno, ma ci sentiamo in dovere, anche inconsciamente, di competere con loro. Di dimostrare che anche noi siamo delle buone madri.
Questo tentativo di rincorrere un’idea di perfezione imposto dagli altri, irrealistico e inutile, è uno dei principali motivi per cui arriviamo alla fine della giornata stanche e frustrate.
Perciò innanzitutto smettetevi di farvi influenzare dal giudizio altrui… fate quello che sentite e che vi va di fare, non quello che pensate gli altri si aspettino da voi.
Possiamo fare ogni cosa, ma non tutto! E questo ci porta al secondo punto…

supermamma

2) DE-LE-GA-RE

Ora che non ce ne importa niente di ciò che pensano le supermamme, possiamo finalmente permetterci ciò che loro non fanno mai: delegare!
Nei limiti delle vostri possibilità. delegate tutto ciò che non vi interessa gestire in prima persona.
Potete permettervi un aiuto nelle pulizie? Chiedetelo!
Ci sono cose che vorreste fare, ma con i bambini al seguito h24 non ci riuscite? Asili, babysitter e ludoteche esistono per questo.
Mandate i bambini a dormire una notte dai nonni… ed ecco che salta fuori un weekend tutto per voi!
Non avete voglia di cucinare? Chiedete ad un altro membro della famiglia di farlo o ordinate una pizza! E così via…

3) Individua l’essenziale

Fai una lista delle 3-4 cose davvero importanti per te, è su quelle che dovrai concentrare il tuo tempo e le tue energie.
In caso, rimetti in discussione tutta la tua vita in base a queste priorità!

4) Fai una lista delle cose “perditempo”

Pensa all’ultima giornata trascorsa, quali sono state le cose che ti hanno fatto perdere inutilmente tempo?
Dopo aver analizzato l’ultima giornata prova a pensare all’intera settimana, poi all’intero mese e in fino all’ultimo anno. Guardando le cose da una certa distanza ci appaiono più chiare.
Sicuramente riuscirai ad individuare molte cose che fai abitualmente ma che non ti portano nessun vantaggio ma che anzi, tolgono tempo prezioso alle cose essenziali della lista precedente.
Una volta trovate, eliminale! Delegando o semplicemente smettendo di farle.

cose-da-non-fare

5) Sfrutta internet

Moltissime attività “perditempo” ormai possono essere risolte con internet. Dal pagamento automatico delle bollette, allo shopping di qualsiasi tipo, alla spesa online!
Perché non sfruttare questa comodità? Sarà tanto tempo guadagnato.

6) Organizza delle giornate poco ripetitive

Perché da piccoli il tempo ci sembrava scorrere più lentamente rispetto ad ora? Perchè facevamo cose nuove ogni giorno. La ripetitività invece ci da l’impressione che il tempo passi più in fretta, perché il cervello non memorizza gli “eventi copia”.
Questo ci da l’impressione che le giornate volino, così come gli anni.
Per avere l’impressione che il tempo rallenti, quindi, dobbiamo cercare di fare ogni giorno qualcosa di diverso.

7) Disconnettiti

Internet è un mondo bellissimo, pieno di cose utili, divertente… e come scritto nel punto 5 può risultare molto utile per risparmiare tempo.
Allo stesso tempo però, è uno dei principali modi in cui sprechiamo parte della nostra vita.
Scorriamo la bacheca di facebook, instagram, twitter, poi guardiamo un sito di notizie, poi torniamo su facebook e magari finiamo per impelagarci in una polemica online che ci porterà a guardare lo schermo ogni 10 secondi per rispondere al nuovo commento, perdendo tempo e innervosendoci pure!
Mi è capitato spesso e ormai da qualche tempo mi sono imposta di non infilarmi mai più in delle litigate online! Se vedo qualcosa che non mi piace… vado oltre! E la mia vita ne ha tratto solo vantaggi.
Sono cose che lì per lì ci sembrano importanti, ma provate a ripensare ad una discussione online avvenuta un anno fa… sono sicura che vi apparirà finalmente per quello che è: una perdita di tempo.

8) Usa un Timer

Ok, abbiamo già ridotto all’osso tutti gli impegni… ora non resta che cercare di svolgerli nel minor tempo possibile! In questo modo, riuscirete a ritagliarvi dell’altro tempo per voi.
Conoscete la tecnica del pomodoro? Consiste nell’impostare un timer a 25 minuti e dedicarsi all’attività che dobbiamo fare per tutto il tempo senza distrazioni di interruzioni di nessun tipo, per poi fare una pausa di 5 minuti ogni volta che scade il tempo. E’ un metodo molto efficace per finire il lavoro in fretta, facendolo bene.

pomodoro

9) Sfrutta la mattina e la sera

Svegliarsi presto è un ottimo modo per ottenere del tempo extra! Basta una sola ora per fare moltissime cose e senza la fretta o l’ansia che accompagnano la fine della giornata.
Possiamo concederci una colazione come si deve, leggere, andare a correre, ascoltare musica o fare yoga.

Così come il tempo della mattina, quello prima di andare a letto, è del tempo che c’è sempre, ogni giorno!
Anche questi sono momenti fantastici se sappiamo sfruttarli a dovere, anche perchè arrivano in un momento della giornata in cui in teoria hai già completato tutta la “to-do list” del giorno e quindi puoi usare per dedicarti completamente a quello che ti piace: i bambini, leggere, guardare un film, giocare ai videogame, fare un bel bagno…

10) Impara a dire no

Spesso ci troviamo schiacciate da impegni assolutamente non necessari, ma che siamo state noi stesse ad accettare! Che sia per impulso, per il nostro animo generoso, per il desiderio di compiacere gli altri o la paura di deluderli… a volte diciamo sì a cose a cui avremmo tranquillamente potuto dire no!
E allora…diciamo no! A meno che non vogliamo DAVVERO dire di sì.

Così come il tempo della mattina, quello prima di andare a letto, è del tempo che c’è sempre, ogni giorno!
Anche questi sono momenti fantastici se sappiamo sfruttarli a dovere, anche perchè arrivano in un momento della giornata in cui in teoria hai già completato tutta la “to-do list” del giorno e quindi puoi usare per dedicarti completamente a quello che ti piace: i bambini, leggere, guardare un film, giocare ai videogame, fare un bel bagno…

E per finire…

Ricorda esserci mentalmente durante tutti i momenti “tuoi”. Che siano di 5 minuti o un’ora, devi sentire di viverli, dargli valore e apprezzarli, altrimenti scivoleranno via e ti sembrerà di non averli mai vissuti. Io ad esempio amo fare liste delle cose che mi rendono felice 🙂 eccone una qui sotto… tutte cose che trovo sempre il tempo di fare nonostante una vita piena di impegni.

cose-che-mi-rendono-felice-kinder-cereali

In collaborazione con KinderCereali

Share Button

1 comment on 10 modi per trovare del tempo libero dove non c’è

  1. Silvia
    26 ottobre 2016 at 9:52 (1 anno ago)

    Concordo con tutti i punti.
    Io sono sempre stata più “gufo” che mattiniera, e non mi pesa più di tanto rinunciare a qualche ora di sonno per un piacere personale, quindi sfrutto la notte per concedermi il lusso di… non fare niente.
    Il cazzeggio assoluto, quello in cui dopo una giornata di concentrazione continua finalmente puoi spegnere il cervello e sciogliere i muscoli, spalmandoti in una posizione davvero comoda sul divano (appena il marito sgombra e va a letto), e magari riuscire a vedere in santissima pace una trasmissione che, santo MySky, mi sono registrata.
    Leggere mi piacerebbe, ma in questo periodo non ci riesco… se non m’interessa di addormentarmi davanti ad un film, anzi, lo trovo pure rilassante, il non riuscire a seguire la trama di un libro e rileggere la stessa frase 10 volte (della serie, barcollo ma non mollo) mi dà sui nervi.
    Però ci sono quei momenti in cui mi prende il raptus “creativo”, e appena resto sola mi metto a spillare tessuti e cucire a macchina (costumi, mantelli, vestiti, ricamo no perché mi si atrofizzano le dita), oppure creare accessori a tema… quando sono nel “mio” mondo, se non fosse per un lieve intontimento, non mi accorgerei nemmeno che arrivano le 3 di notte o oltre.
    Soddisfare noi stesse, ritrovare passione per un interesse personale anche fosse solo per 10 minuti, a mio dire è vitale.

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *