“Il gelato in sospeso”. Compri uno e paghi due… per far felice un bambino.

Salvamamme-Ice-Cream-Month-gelato in sospeso

C’è un’antica tradizione a Napoli. E’ il caffè in sospeso, prendi un caffè in un bar e ne paghi due, bevi il tuo e l’altro lo lasci per il primo che alla cassa chiederà “c’è un caffè pagato”?
Con il gelato si può fare lo stesso: prendi un gelato e ne paghi due; il secondo sarà per la prima famiglia in difficoltà economica che entrerà nel negozio chiedendo se c’è un gelato in sospeso.
Il tuo gelato sarà buonissimo, avrà il gusto del sorriso, impagabile, di un piccolo.
Lascia la tua offerta nel vaso trasparente che presenterà il manifesto della campagna messo a disposizione della gelateria che ha adetito, che, regolarmente, emetterà lo scontrino al momento della consegna del gelato alla famiglia che lo riceverà e porterà con sè.
Questa è una campagna “fai da te” aperta a tutti, scarica la locandina da QUI e proponi l’idea alla tua gelateria di fiducia.
Condividiamo un sorriso, facciamolo con un gelato.

E’ questa l’idea lanciata dal sito Salvamamme.it, inizierà il 31 luglio e terminerà il 31 agosto.

In questo momento, l’associazione sta raccogliendo le adesioni delle gelaterie e diffondendo tutte le informazioni e sono già molte quelle che hanno aderito, anche grazie al passaparola e all’impegno dei soci e degli amici dell’associazione, che stanno diffondendo le locandine presso gli esercizi commerciali.

“So questo progetto susciterà molti interrogativi: ‘Ma la famiglia sarà veramente bisognosa?’ ‘Ma il gelataio non si approprierà dei soldi?’ – Ha commentato Grazia Passeri, Presidente Salvamamme. – La verità è che non lo sappiamo. Speriamo bene, la fiducia negli altri deve rinascere e da qualche parte si deve ripartire. Facciamolo con un gelato.”
Un’idea senza dubbio carina e che, confidando nella buona fede dei gelatai, può essere davvero un bel modo per riscoprire la gioia della condivisione, con un piccolo gesto ma nobile e puro…:)

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.